L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Altri furti e un altro inseguimento. Carabinieri recuperano la refurtiva, la banda fugge a piedi

Proseguono senza sosta i servizi preventivi e repressivi dei carabinieri contro i furti e le rapine. Tra giovedì e ieri, i militari del Comando Provinciale ed in particolare quelli della Compagnia di Pontecorvo, hanno svolto servizi di controllo del territorio in particolare nei punti di snodo, nei centri urbani e lungo le principali arterie di compentenza. Tale attività ha già permesso, nei giorni scorsi, di sventare un furto a Roccasecca e di arrestate due persone a Paliano per tentata rapina. 
Nella tarda serata di giovedì a Ceprano i carabinieri dell’Aliquota Operativa e della Stazione di Pico hanno intercettato un’auto sospetta con quattro persone a bordo. L’Audi A4 grigia percorreva la S.P. 82, direzione Isoletta d’Arce. Alla vista dei carabinieri i banditi si sono dati alla fuga. A folle velocità, mettendo a rischio altri automobilisti, hanno raggiunto la località Colleponte a Pico. Qui si sono visti braccati ed hanno abbandonato l’auto per poi dileguarsi a piedi nella campagna. Una caccia serrata dei carabinieri, ma dei malviventi nessuna traccia. L’auto è stata perquisita e sequestrata. Dagli accertamenti è emerso che è intestata ad una persona originaria di Cava de’ Tirreni (Salerno) e nella giornata di oggi ne ha denunciato il furto. Al suo interno c’erano vari arnesi da scasso nonché 7 orologi e diversi monili in oro ed argento.Provento di precedenti furti, il cui valore è da stimare. Sono in corso indagini da parte del Nucleo Investigativo di Frosinone (che ha eseguito i rilievi tecnici sul veicolo) e dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Pontecorvo per risalire all’identità dei fuggitivi nonché ai proprietari degli oggetti sequestrati. 
Nell’ambito dello stesso servizio i carabinieri delle Stazioni di Pontecorvo e Roccasecca hanno denunciato quattro persone (due uomini e due donne di età compresa tra 21 e 26 anni) per “tentato furto e ricettazione”. Tutti di origine rumena e domiciliati presso un campo nomadi della provincia di Caserta. Il tempestivo intervento dei carabinieri ha permesso di bloccare i quattro mentre cercavano di rubare generi alimentari, non di prima necessità, in un supermercato di Pontecorvo. La refurtiva è stata recuperata e restituita e per i 4 è scattata anche la proposta per il foglio di via obbligatorio.  

Chiunque riconosca gli oggetti nelle foto può contattare i carabinieri di Pontecorvo

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604