L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Chef Carlotta Delicato Chef Carlotta Delicato

Executive chef a soli 25 anni. Un progetto che porta il nome di Carlotta Delicato

Che fine ha fatto Carlotta Delicato? È da tempo che non si sente parlare di lei e che non si vede più nel cassinate. Ha fatto le valigie ed è andata via ad esplorare il mondo; proprio lei che - lo ricordate? - ci aveva detto che voleva rimanere nella sua terra. Ma lo ha fatto per un motivo ben preciso: tornare con un bagaglio pieno di esperienza. Ma partiamo da dove l’avevamo lasciata. Partecipando a Hell’s Kitchen e vincendo il contest aveva vinto un contratto di lavoro al JW Venice Resort and SPA, uno dei resort più esclusivi ed eleganti d’Europa, dove ha avuto modo di farsi apprezzare per le sue qualità e che le ha permesso ulteriormente di crescere professionalmente. Pian piano, in quel grand hotel di lusso è diventata la chef del ristorante più importante. Valorizzata da questa esperienza, Marriott International ha deciso di investire su di lei inviando una troupe americana per intervistarla. Avendo deciso, così, che sarà proprio Carlotta il volto della futura campagna pubblicitaria della catena Marriott JW a livello mondiale e consacrandone in tal senso la crescita professionale nei cinque continenti. Le sue foto e la sua storia sono in quasi tutti i JW del mondo. E lei, negli scatti, conserva la semplicità e il sorriso che conosciamo bene. Da lì una chiamata sempre dall’America con una nuova proposta: “Stiamo aprendo un nuovo Resort, il W Costa Rica, un hotel extra lusso tutto nuovo nel lontano paese dell’America centrale. Iniziamo da zero, bisogna partire dalla creazione del menu, fare la formazione ai dipendenti, scegliere le materie prime. Ti andrebbe di farne parte?” E come si può rinunciare ad una cosa del genere?  Carlotta decide di lasciare Venezia e di partire per andare dall’altra parte del mondo iniziando questa nuova sfida, un nuovo progetto e una nuova avventura. Ha imparato a fare la “ceviche”, ha imparato lo spagnolo, ha imparato a vivere in mezzo ad una natura incontaminata a 9796 km da casa. Ha conosciuto ormai cosa significhi passare il Natale lontano da casa seppur motivata da un unico obiettivo: crescere, formarsi e crearsi un futuro, da donna, cosa non molto facile in un ambiente ancora molto sessista. Il Costa Rica per Carlotta non è stato un punto di arrivo ma di ulteriore crescita all’interno del Marriot International con diverse proposte di lavoro in diverse parti del mondo: da Doha in Katar ad Amsterdam e per finire Barcellona all’interno del W Barcellona meglio conosciuta come la “Vela” l’hotel più importante della Spagna con un fatturato che lo pone ai vertici delle strutture europee.  Dopo essere stata a capo, in qualità di sous chef, dei 5 ristoranti presenti nella struttura, il management decide di affidarle la direzione operativa di un nuovo ristorante, creato tutto per lei per valorizzarne le capacità e la creatività che finora ha sempre dimostrato. Carlotta Delicato è stata nominata executive chef del nuovo ristorante “FIRE” del W Barcelona. Un progetto enorme che porta il suo nome e che in questi giorni viene pubblicizzato sulle migliori riviste di settore spagnole.

L'INTERVISTA

Una ragazza di appena 25 anni, partita dal cassinate e ormai con un bagaglio di esperienza e tante avventure sulle spalle.

Com’è lavorare in cucina e come si fa a crescere in questo mondo essendo donna e per giunta giovane? «Non è facile.  Non lo è stato dal primo giorno che ho iniziato, ma ho ormai imparato che quando vai nella direzione giusta, quella dei tuoi obiettivi, niente ti può fermare. Nemmeno un uomo con una età maggiore della tua che ti affronta e ti dice che non prende ordini da una donna. Non ti fermerà l’angoscia delle circa 16 ore di lavoro al giorno. Non ti fermeranno le ore di sonno perdute che per me, vi assicuro, sono un peso enorme. Non ti potrà fermare nemmeno quella moltitudine di persone che assiduamente, ogni giorno, ad ogni incontro ti viene vicino e ti dice: “e quando avrai una famiglia come farai? Come farai a far conciliare questo lavoro con la vita privata?”. Oggi non lo so, ma sono sicura che ce la farò come ce l’ho sempre fatta fino ad ora nell’affrontare la lontananza dalla mia famiglia, la pesantezza del lavoro e tutte le difficoltà di ogni giorno. Non credo che si debba scegliere per forza tra la realizzazione di un sogno, il futuro e avere una famiglia. Non lo dobbiamo più permettere. Siamo donne e non solo mogli e madri e siamo capaci di riuscire ad essere brave in tutto senza per forza rinunciare alla nostra affermazione professionale».

Non c’è proprio nulla da aggiungere...se non “in bocca al lupo” Carlotta. Il futuro è nelle tue mani.

DA L'INCHIESTA QUOTIDIANO OGGI IN EDICOLA

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604