L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Harrison "Jack" Schmitt Harrison "Jack" Schmitt

LAST HERO, Cassino accoglie la leggenda

Ci sono persone che fanno cose straordinarie, altre incredibili e poi ci sono quelli che sono andati sulla Luna. Veri e propri eroi che hanno giocato la propria vita alla roulette russa, basti solo pensare che la potenza di calcolo dei loro computer oggi non ci permetterebbe nemmeno di inviare uno smile su whatsapp. Il 16 dicembre avremo a Cassino Harrison Schmitt, Last hero, una leggenda vivente che racconterà come lo abbiamo fatto davvero, quel viaggio sulla Luna. Alle 18 ora italiana, quando in New Mexico saranno le 10 del mattino, Schmitt si collegherà in videoconferenza con l’Aula Magna di Ingegneria, con gli organizzatori  di questa grande giornata celebrativa, Sandro Mariani (giornalista e comunicatore) e Fabio Marino (medico e grande appassionato di astronomia). Si andranno così a chiudere in modo eclatante sul territorio le manifestazioni dedicate al 50esimo anniversario dell’allunaggio. Ma come è nata questa affascinante e un po’ folle idea? Lo abbiamo chiesto proprio a loro, che hanno realizzato una giornata di studio e svago dedicata proprio alla Luna. «Volevamo raccontare la Luna da un punto di vista differente, ma avevamo bisogno di un narratore speciale - spiega Sandro Mariani, presidente dell’associazione La parola che non muore e direttore organizzativo del Festival ANTICOntemporaneo - e e abbiamo pensato che sì, forse la folle idea di contattare gli ultimi astronauti viventi poteva essere ciò che cercavamo». Partono gli inviti, arrivano alcuni no, quasi disperano di poter riuscire ed invece, dopo numerosi tentativi ecco arrivare l’insperato Sì. E allora, con tanta ansia e un crescente, incredibile entusiasmo, Sandro e Fabio fanno le prove in videoconferenza, dialogano con questo mito mondiale, si elettrizzano sempre di più. E realizzato un promo in cui sale la tensione, cresce l’attesa… «Ora tutti gli occhi sono puntati su questa avventura che vedrà tanti, tantissimi appassionati presenti o collegati con noi.  E’ l’ultimo astronauta vivente ad aver messo i piedi sulla Luna!». «ANTICOntemporane continua il suo percorso -aggiunge Mariani - ma questa volta abbiamo messo in piedi un evento stellare. Invito le famiglie a portare i loro figli a vedere l’ultimo eroe perché da grandi ricorderanno questo momento con emozione. Insieme a Schmitt, davvero eccezionale, anche altri relatori molto particolari che al mattino si alterneranno con i   loro interventi scientifici ma anche creativi. Sarà Eancora con noi Roberto Vacca che ci parlerà della sua visione sulle future missioni spaziali, Giulio Pantalei, amico e fine rockteller. Renato Cantone, che racconterà la storia di Rocco Petrone, Paolo Attivissimo che smonterà le 5 tesi complottistiche e ancora Francesco Giordano, Giovanni De Vita con credenze e riti sulla Luna. Invieremo a Schmitt, in ricordo di questa memorabile giornata, la Regola benedettina». «Ringrazio l’Università di Cassino che ci ospita, il Rettore Betta per l’entusiasmo dimostrato, l’Abbazia di Montecassino, il comune di Cassino con il suo assessore Danilo Grossi,  BPF ed Effegi e gli altri sponsor, che hanno colto con la loro sensibilità la portata di questa iniziativa. Ringrazio l’amico Fabio Marino per aver condiviso con me questo viaggio: la sua passione è stata fondamentale. Gianluca Pistore per la collaborazione e l’entusiasmo, Angela Abbatecola per il lavoro nelle scuole.    

«Sono uno dei bambini che alla domanda “Cosa vuoi fare da grande?” rispondeva sempre: l’astronauta!». A Fabio Marino brillano gli occhi già solo a parlarne. Per lui, questo non è uno dei tanti eventi pubblici, divulgativi, scientifici. E’ qualcosa che parte dal cuore, che gli regala emozioni fortissime e lo riporta indietro nel tempo. «Le missioni Apollo hanno segnato un’intera generazione e se tre mesi fa mi avessero detto che avrei parlato con un eroe della mia infanzia, non ci avrei creduto. Incontrare anche solo virtualmente uno dei 12 uomini che hanno messo piede sulla Luna, è il coronamento di un sogno e di una passione. A lui l’ho già detto telefonicamente, ma tutto il lavoro profuso ora è ricambiato dalla soddisfazione per aver  messo su tutto questo. Last Hero deve essere il punto per riflettere su tutte le sfide di cui dobbiamo essere capaci, per motivare i nostri giovani e per veicolare sentimenti, brividi, cultura. Un ringraziamento particolare voglio rivolgerlo a mio figlio Alessandro, che ad 11 anni si è entusiasmato come il padre all’idea di  poter ascoltare e vedere un astronauta praticamente dal vivo. Come se fosse qui».  

LE DOMANDE DEGLI ALUNNI DELLA V B DEL PLESSO TRE FONTANE DI ROMA, I.C. MONTEZEMOLO

Talmente emozionati, che avrebbero voluto essere presenti a Cassino, nell’Aula Magna di Ingegneria per poter ascoltare e vedere il loro eroe. Ma soprattutto rivolgere a Schmitt, l’ultimo astronauta vivente ad aver messo piede sulla Luna, tre domande. La classe V B dell’Istituto Comprensivo Montezemolo, plesso Tre Fontane di Roma, si è entusiasmata al programma di questo evento così originale da quando la loro insegnante Elena Pittiglio glielo ha descritto durante una lezione di Scienze sul sistema solare e sulla Luna. Hanno realizzato dei cartelloni al termine del percorso formativo, attingendo a documenti storici, video, giornali. Parlandone in classe, l’entusiasmo per la videoconferenza con l’eroe mondiale è cresciuto al punto che queste tre domande arriveranno quel giorno a destinazione, attraverso gli organizzatori.  

Queste le domande che pongono a distanza: 1) Che emozione ha provato quando ha messo piede sulla Luna? 2) Ha riscontrato dei problemi durante l’allunaggio? Se sì, quali?  3) E’ fiero dell’impresa che ha compiuto?

DA L'INCHIESTA QUOTIDIANO OGGI IN EDICOLA

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604