L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Alessandro Nesta (foto Frosinonecalcio.com) Alessandro Nesta (foto Frosinonecalcio.com)

Frosinone-Pescara 2-0, Nesta: «Stiamo lavorando bene. Dionisi? Ingresso determinante»

«Nel primo tempo abbiamo giocato male, eravamo contratti. Loro non avendo riferimenti in avanti, salivano tutti insieme e facevano un grande possesso di palla con i vari Machin, Galano, Memushaj che venivano ad aiutare i centrocampisti. Di conseguenza, noi ci trovavamo in inferiorità numerica. Ma hanno fatto pochi tiri in porta. Nel secondo tempo siamo andati meglio. Difendendo in questo modo abbiamo dei vantaggi. Dobbiamo fare sicuramente meglio quando abbiamo la palla. Serve maggiore personalità, più lucidità. Neanche la Juventus fa 90’ di possesso ma nemmeno ne fa 5’, per questo dobbiamo crescere in quel rapporto. Nel secondo tempo abbiamo fatto maggior possesso e le cose sono migliorate nettamente». Lo ha detto l'allenatore del Frosinone, Alessandro Nesta, analizzando nel post gara il 2-0 inflitto al Pescara fra le mura amiche del "Benito Stirpe" e che ha condotto i Ciociari, in attesa del match odierno del Pordenone, al secondo posto in classifica a quota 26 punti. Determinante per la vittoria finale l'ingresso in campo di Dionisi: «Sicuramente ci ha messo tanto del suo a far cambiare passo. L’ho detto anche venerdì in conferenza di presentazione. Abbiamo tanti attaccanti. Se tutti capiscono che la partita dura 90’, allora siamo in una posizione di vantaggio. Se uno capisce che magari un compagno la inizia e lui la finisce, non possiamo che trovare benefici. A Castellammare è stato fuori Ciano, è entrato ed ha preso una traversa realizzando poi il 2-0. Oggi è entrato Dionisi ed ha fatto assist e gol. Chi sta fuori deve capire che non è una punizione, magari è una strategia. Quello che fatto Dionisi è stato importante e sono contentissimo per lui. Tutti i giocatori del mondo se vanno in panchina non ci restano bene. Abbiamo un ottimo rapporto con Federico, almeno per quanto mi riguarda. E’ un istintivo, siamo della stessa zona, ci conosciamo. A me piace così perché anche nei momenti in cui si fa sentire è una persona onesta. E abbiamo in comune l’onestà». «Adesso sono contento -ha proseguito il tecnico giallazzurro-, abbiamo lavorato bene in questo periodo. Con umiltà anche quando abbiamo preso le bastonate, abbiamo fatto poche sceneggiate. E la Società è stata lucida anche nel momento più difficile. Tutti hanno messo un pizzico di qualcosa. Siamo di fronte ad un risultato decente. Non siamo primi e né abbiamo staccato nessuno ma la situazione inizia ad essere interessante». 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604