L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Agenti della Polfer Agenti della Polfer

Controlli serrati in stazione, denunciato un viaggiatore

Un cittadino indiano di 49 anni è stato denunciato in stato di libertà per minacce e violenza a Pubblico Ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità agli agenti della Polizia Ferroviaria di Cassino.
Il capotreno di un treno regionale proveniente da Campobasso e diretto a Roma Termini, ha richiesto l’intervento dei poliziotti per la presenza a bordo di un uomo privo di titolo di viaggio che infastidiva gli altri viaggiatori.
All’arrivo del treno in stazione, gli agenti lo hanno individuato e alla richiesta di esibire i documenti di identità, l’uomo si è rifiutato iniziando ad inveire contro i poliziotti, passando dagli insulti verbali a veri e propri scatti di ira tali da mettere in pericolo la sua stessa incolumità. L’uomo si trovava vicino ai binari, I poliziotti a quel punto lo hanno accompagnato presso gli uffici del Posto di Polizia Ferroviaria dove, dopo aver effettuato gli accertamenti sulla sua identità, è stato denunciato a piede libero.
Proseguono i controlli sulla rete ferroviaria del Lazio, in particolare sulla tratta che dalla città Martire conduce alla Capitale. Proprio la scorsa settimana i poliziotti del Compartimento hanno arrestato quattro persone a Roma, ne hanno denunciate 19, hanno identificato 4.391 persone, e svolto ben 492 pattuglie. Sono stati 107 i controlli sul treno che hanno permesso si elevare 8 contravvenzioni amministrative di cui 4 al regolamento di Polizia Ferroviaria.
L’attenzione degli agenti è sempre alta per garantire più sicurezza ai viaggiatori e reprimere il crimine, in particolare i furti sui treni. 

DA L'INCHIESTA QUOTIDIANO, OGGI IN EDICOLA

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604