L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Lo stabilimento Alfa Romeo di Piedimonte San Germano Lo stabilimento Alfa Romeo di Piedimonte San Germano

Alfa Romeo Piedimonte, ripresa la produzione ma all'orizzonte non appaiono spiragli a breve

Aveva stoppato la produzione il 19 dicembre scorso, dopo solo sette giorni di lavoro in quel mese: ha riavviato questa mattina alle 6 le sue linee di montaggio lo stabilimento Alfa Romeo di Piedimonte San Germano, con la produzione dei modelli 2020 di Alfa Roeo Giulia ed Alfa Romeo Stelvio e con l'ultima versione dell'Alfa Romeo Giulietta. Ma FCA Cassino plant ha già comunicato che, nei giorni d venerdì 7 febbraio e di 14-21-28 Febbraio, ci sarà uno stop produttivo per Cigo. La festività del Santo Patrono del 23 gennaio prossimo sarà spostata a lunedì 27 in cui quindi le linee saranno di nuovo del tutto ferme, mentre giovedì 23 si lavorerà regolarmente. Il 2019 si è chiuso con 110 giorni di cassa integrazione; sono andati in pensione circa 200 lavoratori ma non saranno rimpiazzati. Del resto all'orizzonte restano progetti che non sembrano profilare la piena occupazione: l'ibridazione della motorizzazione Stelvio e probabilmente Giulia, oltre che al famoso Levantino; il Suv Maserati su pianale Giorgio, che dovrebbe vedere la luce a partire dal 2021. A metà anno dovrebbe uscire di produzione la gloriosa Giulietta.
Il quadro è preoccupante per un territorio che vede nell'automotive la principale economia e che vive i cicli di crisi dello stabilimento di Piedimonte con pari intensità in termini di recessione e restrizione delle capacità di spesa delle famiglie. Proprio per discutere di questi temi nel pomeriggio odierno, al Comune di Cassino, torna a riunirsi la Consulta dei sindaci del Cassinate alla quale è stato invitato a partecipare anche l'assessore regionale al Lavoro, Claudio Di Berardino. I sindaci chiedono da tempo che il Mise si faccia carico della convocazione di un tavolo con sindacati, azienda ed enti territoriali che chiarisca le prospettive delle varie unità produttive. Ma sin dai tempi in cui Di Maio sedeva allo sviluppo economico la richiesta è rimasta lettera morta. Particolari e approfondimenti su L'inchiesta - Quotidiano domani nelle edicole.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604