L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Reno de Medici, in corso il presidio dei lavoratori nel piazzale antistante la Prefettura

I lavoratori della Reno de Medici stanno animando un presidio nel piazzale antistante la Prefettura di Frosinone. Sono partiti alle 8 - alla volta del capoluogo - coi bus dallo stabilimento di Villa Santa Lucia, che ha stoppato la produzione dopo il sequestro del depuratore Cosila.  Una delegazione sarà ricevuta dal prefetto Ignazio Portelli.

Intanto i segretari generali di Cgil, Anselmo Briganti, Cisl, Enrico Capuano e Uil, Anita Tarquini, hanno inviato una richiesta di convocazione urgente del tavolo provinciale per lo sviluppo e l’occupazione, indirizzandola al presidente della Provincia Antonio Pompeo, e - per conoscenza - ai presidenti di Unindustria (Giovanni Turriziani), Federlazio (Emanuele Di Gennaro), Cosilam (Marco Delle Cese) ed ai sindaci di Villa Santa Lucia, Cassino, Pignataro Interamna e Piedimonte San Germano.

«Il territorio deve unirsi e partecipare alla manifestazione davanti la Prefettura al fianco dei lavoratori della Reno de Medici. Questa non è la vertenza di una singola azienda, ma dell'intero sistema economico industriale della provincia di Frosinone». È questo l'appello lanciato dal segretario provinciale dell'Ugl Frosinone Enzo Valente a sostegno della manifestazione della Prefettura per salvaguardare lo stabilimento di Villa Santa Lucia a rischio dopo il sequestro dei depuratori Cosilam: «E' fondamentale la presenza di tutti i lavoratori, anche di altri stabilimenti, dei disoccupati e di tutte le parti sociali perché si tratta dell'ennesima vicenda scaturita dalla persistente inefficacia nel rilascio delle autorizzazioni ambientali che il territorio soffre da anni».

«Da tempo, assieme alle associazioni imprenditoriali, in particolare Unindustria, chiediamo all'amministrazione provinciale e Regione Lazio e alla politica in generale di cambiare passo su questo aspetto per fermare la desertificazione industriale che subisce la Ciociaria. Non abbiamo alcuna intenzione di restare a guardare con le mani in mano, anzi, crediamo che il territorio abbia le risorse adatte per rilanciare il sistema industriale e l'intera economia a patto che si inverti la rotta. Rinnovo dunque - conclude Valente - l'invito a tutti i lavoratori ad essere al fianco della Reno De Medici», conclude il segretario Valente.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604