L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Il consigliere comunale Marco Ferrara Il consigliere comunale Marco Ferrara

Frosinone, maxi ingorgo all'uscita dallo stadio. Ferrara: ripristinare il vecchio deflusso dei tifosi canarini

Ingorgo di tifosi all'uscita dello stadio "Benito Stirpe" in prossimità di Via Casaleno, dopo la partita tra il Frosinone ed il Perugia. "La scelta delle autorità competenti in materia di sicurezza di impedire il deflusso dei tifosi del Frosinone da Viale Olimpia in direzione di Via Armando Fabi, passando per la rotatoria di via Michelangelo, ha creato, all'uscita dal "Benito Stirpe", un ingorgo di migliaia di persone in prossimità dell'intersezione tra viale Olimpia e via Casaleno": lo ha evidenziato il consigliere comunale Marco Ferrara.

"Se in quei minuti di calca qualche tifoso avesse accusato un improvviso malore - spega Ferrara -, credo che la situazione sarebbe stata davvero pericolosa dato che non era presente nessuna via di fuga nell'area compresa tra Viale Olimpia e via Casaleno e dato che non esistevano spazi capienti da dove fare passare una persona colta, ad esempio, da un improvviso infarto, da un ictus oppure da una crisi epilettica. Per quale motivo bisogna fare correre degli ulteriori e maggiori rischi ai tifosi del Frosinone per la loro incolumità fisica all'uscita dello stadio "Benito Stirpe"? E' vero che la partita con il Perugia è stata considerata dalle autorità preposte all'ordine pubblico "a rischio" di incidenti tra le rispettive tifserie, ma i tifosi del grifone avrebbero potuto attendere una mezzora in più nel settore ospiti, aspettando di uscire dallo Stadio dopo il deflusso dei tifosi del Frosinone, che sarebbe potuto avvenire, come abitualmente accade, da Viale Olimpia in direzione di Via Armando Fabi, passando per la rotatoria di via Michelangelo".

In qualità di Consigliere Comunale di Frosinone, Marco Ferrara chiede "alle autorità competenti in materia di ordine pubblico che venga ripristinato l'abituale senso di marcia del deflusso dei tifosi del Frosinone allo scopo di garantire alle persone un maggiore grado di sicurezza rispetto a quella che è stata assicurata dalla scelta odierna del passaggio obbligatorio da Viale Olimpia verso Via Casaleno, per potere poi accedere a Via Armando Fabi. Gli stessi problemi di sicurezza per la pubblica incolumità che ho osservato oggi, c'erano stati in occasione di un'altra partita di questo campionato del Frosinone che ha avuto luogo lo scorso autunno, quando le autorità competenti in materia di ordine pubblico avevano deciso che il deflusso dei tifosi del Frosinone doveva avvenire, come è accaduto oggi, tramite il passaggio obbligatorio da Viale Olimpia verso Via Casaleno, in direzione di Via Armando Fab"i

"Mi auguro che chi di dovere rifletta molto prima di prendere ancora quest'ultima decisione riguardante la direzione alla quale debbano essere obbligati a percorrere i tifosi del Frosinoine per uscire dallo stadio e per andare a via Armando Fabi".

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604