L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Marcus Rohdén in azione (foto Emiliano Grillotti da Frosinonecalcio.com) Marcus Rohdén in azione (foto Emiliano Grillotti da Frosinonecalcio.com)

Frosinone, Rohdén il talismano di Nesta. Con lui in campo non si perde

La vittoria di “stretta misura” come unico comun denominatore per dare una connotazione identificativa al ruolino di marcia tenuto dal Frosinone, secondo in classifica a quota 40 punti a pari merito con lo Spezia. Anche contro il Perugia è giunto il medesimo verdetto (quarto 1-0 consecutivo) dal rettangolo verde del “Benito Stirpe”. Emesso grazie ai piedi dello svedese Marcus Rohdén, per la seconda volta di fila a segno con una marcatura estremamente decisiva per il poker di successi nella sua centesima presenza in Italia. 

Rohdén talismano: con lui in campo il Frosinone non perde mai -

Così come avvenuto in difesa, anche a centrocampo gli infortuni non hanno intaccato minimamente lo sviluppo della manovra canarina. Tabanelli è mancato in termini di inserimento ed ausilio alle sortite offensive, ma quando hai la fortuna di poter schierare un “professore” del ruolo tutto diventa possibile. Rohdén è salito nuovamente in cattedra attraverso una gara di grande spessore. E’ una costante che con lui anche il rendimento dei suoi compagni salga di livello. Il gol segnato al 20’ della ripresa è divenuto la classica ciliegina sulla torta. Il giusto premio per un giocatore che si sta rivelando fondamentale. Con l’ex Crotone in campo il Frosinone non ha mai perso, totalizzando su un numero complessivo di 13 partite (2 da subentrato) 8 vittorie e 5 pareggi. Una media punti altissima che fa aumentare il rammarico per quel mese di dicembre in cui è stato fermo ai box a causa di una distrazione del collaterale del ginocchio destro. Acqua passata, ovviamente. Ora il periodo di forma è brillante, come del resto confermato da lui stesso ai microfoni di Dazn nel post gara: «E’ il momento più bello della mia carriera.  Sono molto felice per il gol, ma anche per la prestazione della squadra. Abbiamo fatto una bella partita, siamo contenti». E chissà se, continuando così, non possa arrivare una chiamata dalla nazionale svedese per Euro 2020: «Non penso all'Europeo -ha proseguito Rohdén-, penso al Frosinone. Poi, se arriverà la convocazione, sarò felice. Ma penso solo a far bene con la maglia canarina».  

Roberto De Luca

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604