L'Inchiesta Quotidiano OnLine
La linea di montaggio dell'Alfa Romeo Stelvio nello stabilimento di Piedimonte San Germano La linea di montaggio dell'Alfa Romeo Stelvio nello stabilimento di Piedimonte San Germano

Mercato auto europeo in calo a gennaio: il gruppo Fiat-Chrysler perde il 6,7 per cento

Le immatricolazioni auto nei Paesi dell'Unione Europea e dell'area Efta più la Gran Bretagna sono scese a gennaio del 7,4% su base annua a 1,135 milioni di vetture, secondo i dati diffusi ieri sera da Acea, l'associazione delle case automobilistiche europee. Nell'Unione Europea le immatricolazioni sono calate del 7,5% a 956.779 veicoli.

Il calo - secondo quanto rha riferito ieri l'agenzia Reuters - sarebbe dipendente dall'annuncio da parte di alcuni Paesi Ue di un incremento della tassazione nel 2020 che ha spinto a un anticipo delle vendite a dicembre. Ma non è indifferente l'indebolimento dell'economia globale e l'incertezza causata dall'uscita della Gran Bretagna dall'Unione europea.

In forte calo la Francia (-13,4%), seguita da Spagna (-7,6%), Germania (-7,3%), l'Italia (-5,9%). Il gruppo Fiat Chrysler, che comprende i marchi Fiat, Lancia/Chrysler, Jeep, Alfa Romeo, Dodge e Maserati, ha registrato il mese scorso immatricolazioni in calo del 6,7% a 64.148 vetture.

Intanto Edi Lazzi, segretario Fiom-Cgil Torino a commento dei progetti di sostenibilita'' annunciati da Fca per il polo produttivo di Torino ha dichiarato a Milano Finanza Dj che "adesso serve l''allocazione da parte di Fca-Psa di nuovi modelli di autovetture del segmento B per rendere completo il rilancio dei siti produttivi torinesi e rafforzare la filiera dell''indotto che da anni e' in agonia. Da parte nostra continueremo con le azioni di sensibilizzazione e richiesta di investimenti pubblici e privati per dare maggiore vigore all''economia della nostra citta'' a partire dal settore piu'' importante che e'' proprio quello dell''automotive".

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604