L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Il segretario provinciale Fiom Il segretario provinciale Fiom

Coronavirus, Skf chiede la cigo fino al 3 aprile. Gatti: «Un caso positivo, fermarsi era necessario»

Skf ha fatto richiesta di cassa integrazione dal 23 marzo al 3 aprile. «Avevamo doppiamente ragione - è il commento del segretario provinciale della Fiom, Donato Gatti -. Vista disattesa la richiesta (la settimana scorsa) di fermarsi per qualche giorno in attesa di sviluppi, utilizzando gli adeguati strumenti messi a disposizione dal governo, insieme alla RSU Fiom avevano fatto una scelta dura ma doverosa: dichiarare lo sciopero per tutta la settimana. Abbiamo sempre ritenuto prioritario tutelare la salute dei lavoratori e in questo momento di grande emergenza è diventato oltremodo necessario. All'interno dello stabilimento si è verificato nelle settimane scorse un caso di positività al coronavirus, quindi fermarsi era indispensabile. Inoltre la nostra richiesta, a livello nazionale, è ora quella di limitarsi soltanto alle attività essenziali per ridurre la mobilità dei lavoratori. Senza fare eccezioni». 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604