L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Una torta realizzata dagli studenti Una torta realizzata dagli studenti

Coronavirus, la didattica online vista da noi studenti

All'inizio a tanti è sembrata una vacanza forzata, una mole meno grave di lavoro, invece adesso, anche nella scuola IIS alberghiero di Ceccano, diretto dalla preside Alessandra Nardoni e dal suo vice preside Domenico Crocca, la macchina della didattica a distanza si è avviata a pieno ritmo.
In questo periodo di emergenza sanitaria gli studenti di tutta Italia “si stima che siano quasi 8 milioni” sono costretti a restare in casa  per preservare la propria salute e quella delle persone a loro care.

Grazie all’evoluzione digitale degli ultimi tempi e grazie al supporto del MIUR  si sta affrontando questo periodo di emergenza sanitaria con la didattica online da casa, con la quale i docenti possono caricare esercizi, lezioni, video, spiegazioni , e compiti e attraverso la quale  gli alunni possono accedere a queste lezioni direttamente dal registro elettronico  studiando e succesivamente, svolgendo e reinviando gli esercizi o compiti assegnati dai loro docenti.

“La classe virtuale non sostituirà mai il calore e l’interazione della lezione frontale, ma consente di non spezzare il filo". La didattica online sarà pure una svolta nel campo scolastico che potrebbe avere ripercussioni positive più avanti, ma non si potrà mai mettere a paragone con la vita scolastica degli studenti e dei docenti, le emozioni di gioia dopo un interrogazione che è andata bene, le litigate tra compagni di classe, il dispiacere  per un compito in classe va male, gli amori, i litigi con i prof....; la vita scolastica per noi alunni è molto importante: è il trampolino di lancio che ci porta alla vita reale che da ragazzi/ragazze ci porta a essere uomini  e donne.

La didattica online potrà anche essere un ottimo mezzo di studio per non rimanere indietro con il programma e gli argomenti, ma non potrà mai togliere il calore, le emozioni e l’apprendimento che un docente può dare durante una spiegazione. In questo periodo i ragazzi dell'alberghiero non si sono arresi, pur lontano dai banchi di scuola hanno deciso di sfruttare la possibilità della didattica a distanza per continuare le lezioni.

Gli alunni, nonostante qualche difficoltà e la mancanza di contatto umano, stanno sfruttando questa metodologia, non senza difficoltà, per poter continuare il normale percorso scolastico e con i mezzi a disposizione si sono messi all'opera per dare il meglio di loro, anche se lontani da docenti e compagni.
Emanuela De Rocchis e Matteo Ianni, Laboratorio di giornalismo e comunicazione diretto dalla prof. Lara Maria Celletti ,prof. Donatella Tanzi

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604