L'Inchiesta Quotidiano OnLine

A Veroli un altro contagio e il cordoglio sincero di Cretaro per la morte dell'Abate

Veroli in choc emotivo per la morte dell’abate di Casamari e aggrappata a cifre di solidarietà e cifre sui contagi Covid, in incremento oggi di una unità. Crescono le prime assieme alla voglia di fare, come testimoniato dal grazie del Comune agli uomini dell’Associazione Nazionale Carabinieri e dalla cifra raggiunta dai promotori della colletta ‘Uniti per Veroli si Vince’ con quasi 7mila euro. Crescono, anche di una sola unità i secondi, con una persona non degente a Città Bianca, quindi residente sul territorio, risultata positiva al coronavirus dopo la consueta triangolazione Asl-Prefettura-Sindaco.

Il  comunicato serale del sindaco Simone Cretaro ha risentito, giocoforza, dell’atmosfera di  cordoglio generale creata dalla scomparsa di dom Romagnuolo, oltre che dello sconforto personale del primo cittadino, che è di Casamari ed era legatissimo al prelato: «(…) Persona buona, di grande umiltà. Aveva lo straordinario dono di arrivare a parlare ai cuori di tutti i fedeli. Ero molto legato a lui. Sono contento di averlo conosciuto, sono contento di aver potuto condividere tanti momenti belli e sono ancor più contento di saperlo, ora, nostro protettore dal cielo. In questo triste momento, insieme al dolore e al turbamento per la morte di una persona cara, mi sento in dovere di manifestare la stima e la considerazione per un Pastore buono, che ha saputo mettere a disposizione della comunità civile e monastica il suo patrimonio di conoscenze e il suo amore per il prossimo.

A nome mio personale e dell’intera Amministrazione comunale, insieme a tutta la nostra comunità, esprimo sincero cordoglio, che desidero estendere ai suoi familiari e all’intera Comunità Monastica di Casamari. Vi chiedo questa sera di rivolgere una preghiera per il suo eterno riposo, e per tutte le altre vittime di questo maledetto virus. Arrivederci, caro don Eugenio, con la certezza che il Signore ti concederà il premio riservato ai buoni pastori della sua Chiesa».

Proprio oggi il Vescovo Ambrogio Spreafico aveva pregato ed impartito la benedizione davanti a Città Bianca. Sempre oggi l'amministrazione Comunale di Veroli ha ringraziato pubblicamente l'Associazione Nazionale Carabinieri, enunciando i nomi degli operatori in una nota social, “per aver collaborato oggi alla consegna delle mascherine di protezione ai nostri concittadini che hanno particolari condizioni di salute e che sono costretti a recarsi presso le strutture ospedaliere per le terapie”.
Monia Lauroni

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604