L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Peppino Di Bello (secondo da sinistra) fra i dirigenti Fipe-Lazio Sud Peppino Di Bello (secondo da sinistra) fra i dirigenti Fipe-Lazio Sud

Movida a Cassino, Di Bello (Fipe): ok la chiusura dei bar alle 24. Solidarieta' a Delli Colli per gli attacchi

"Martedì 26 maggio, come vice-presidente della Fipe, Lazio Sud partecipavo ad un incontro presso la Sala Restagno del Comune di Cassino con altri Rappresentanti di Categorie del Commercio voluto dal Sindaco Salera e l'Assessore al Commercio Chiara Delli Colli e come ordine del giorno si discuteva della "famigerata Movida", del sabato sera. Va da sé la voglia di ricominciare una vita normale, dopo la "reclusione" causata dal Covid 19; ma oltre a questa voglia di libertà ci siamo chiesti come mai tante raccomandazioni a prestare attenzione a poche, ma essenziali regole da rispettare e oltretutto per il nostro interesse salutare? Da quando prospettato nella discussione sembrerebbe proprio che nulla abbiamo capito e nulla abbiamo raccomandato ai nostri ragazzi": l'ammissione è del rappresentante Fipe Peppino Di Bello.

"Pensiamo forse che le Autorità Cittadine, le Forze dell'Ordine, Carabinieri, Polizia, Vigili ed altri siano deputati a sconfiggere la Pandemia facendo scudo con il loro fisico?!...- Ironizza amaramente Di Bello - No.  Essi sono deputati a controllare e provvedere, laddove vi siano individui capaci di capire il rischio è collaborare. Pensate che la proporzione è una sproporzione tra coloro che animano luoghi di aggregazione della città e coloro preposti alla sorveglianza del rispetto delle regole; allora perché in questo frangente non collaborare? Considerato che i molti giovani, esuberanti sono un po spregiudicati, mi rivolgerei ai Genitori, agli adulti invitandoli alle raccomandazioni ai loro figli a comportarsi rispettando pochi ma giusti comportamenti per loro è per i loro amici. Difatti in quanto ad eventuali sanzionamenti per questi ragazzi, suggerirei di dirottarli sui genitori, perché essi principali responsabili di quale sia il comportamento dei figli".

Inoltre - conclude il rappresentante Fipe Lazio Sud - "sempre nella stessa riunione ho avuto conoscenza di un inqualificabile attacco all'Ass. Delli Colli da parte di alcuni commercianti i quali hanno contravvenuto oltre al rispetto personale, e nello specifico di una Donna, ma hanno dimostrato di non conoscere il galateo del Commercio;
In conclusione devo congratularmi con il Sindaco Salera ed i suoi collaboratori, che sono riusciti a mantenere l'orario di chiusura alle 24,00, dimostrando comprensione anche per quegli operatori che il Covid lo hanno preso due volte, nonché ai Carabinieri, alla Polizia, ai Vigili ed altri preposti che con la loro presenza ci tengono sicuri. E sicuramente collaborando usciremo Vincitori".

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604