L'Inchiesta Quotidiano OnLine
L'ospedale Santa Scolastica di Cassino (Foto di Giuseppe Pastrore) L'ospedale Santa Scolastica di Cassino (Foto di Giuseppe Pastrore)

Ospedale Santa Scolastica, da oggi interventi chirurgici sospesi. Subito polemica dura FdI-sindaco

Da oggi niente interventi chirurgici all'ospedale Santa Scolastica di Cassino per carenza di anestesisti. Monta subito la polemica politica. Fratelli d'Italia con Angela Abbatecola va all'attacco: "Ci si vorrebbe proprio provare, a dare all’Eroe dell’Unione Sovietica Enzo Salera, il beneficio del dubbio. Meno di 15 giorni fa ha rassicurato la Cittadinanza sull ventilato  depotenziamento dell’ospedale “S. Scolastica”, e  in meno di 15 giorni viene smentito. La domanda è: la massima Autorità Sanitaria Locale mente sapendo di mentire, oppure è preso in tale scarsa considerazione dai vertici ASL (emanazione diretta del suo amico Zingaretti), da non essere informato neanche davanti al fatto compiuto? Dal 3 giugno, l’Unità di Anestesia e Rianimazione sospenderà ogni intervento chirurgico, compresi quelli su pazienti fratturati, oncologici e qualunque tipo di situazione “differibile”, fra cui i tagli cesarei. Il motivo? La  carenza, che non nasce oggi, di Medici Anestesisti, ridotti al lumicino da  un sistema dissennato su cui nessuno ha vigilato".

"Ci domandiamo - ha proseguito Abbatecola - cosa ha fatto il sindaco in un anno, cosa ha detto nel corso  dei suoi numerosi colloqui con i responsabili sanitari dell’ospedale e della ASL, e con quale ardire abbia osato esprimere sarcastica tranquillità sulla situazione sanitaria in pieno Consiglio comunale. Se aggiungiamo che da lunedì prossimo, 8 giugno,  verrà sospesa una delle due Guardie attive di 24 ore del Servizio Rianimatorio (manca la copertura di ben 40 turni, per garantire la Rianimazione e l’Emergenza), il quadro è completo e drammatico. Vergognoso che un sindaco non sia in grado di difendere nulla del suo Territorio. Dalla TAV all’ambiente, dallo sviluppo alla Sanità emerge ogni giorno di più la tragedia, per  la  nostra Comunità, di un’accolita di dilettanti allo sbaraglio, che non ne indovinano una nemmeno per sbaglio. Già domani il nostro capogruppo alla regione, on. Fabrizio Ghera, proporrà un’interrogazione urgente sul tema. Non possiamo permettere che questa Città continui a sprofondare nell’abisso per  colpa di un’Amministrazione colpevolmente incapace. Per questo, invito tutti coloro che vogliono invertire questa preoccupante tendenza ad attivarsi: Cassino è sopravvissuta a guerre e epidemie, non possiamo consentire che crolli per l’inadeguatezza dei suoi governanti".

Immediata la replica dell'ufficio stampa dell'amministrazione comunale del sindaco Salera: "Il trauma della mancata ripetuta non elezione al consiglio comunale, per alcuni, anche all'apparenza equilibrati, è un problema grosso, ancor più perché il trauma non lo riescono a superare. Sì, perché li trasforma al punto da far loro perdere la serenità, e l'equilibrio, di giudizio. Così, in preda a incontenibile furore polemico, per ogni cosa sparano su chi governa. Siamo al classico: "Piove, governo ladro". Non fa eccezione la portavoce  cittadina di "Fratelli d'Italia", Angela Abbatecola, che addebita a Salera, sindaco di Cassino, responsabilità per la carenza di anestesisti al Santa Scolastica, problema di indubbia importanza che, assieme ad altri, attiene però alla competenza della Regione e, in particolare, della direzione della Asl".

"Il Sindaco, che non è un "Eroe dell'Unione Sovietica" (l'Unione delle Repubbliche  peraltro non più in vita, come l'Abbatecola, poco rispettosamente, definisce il primo cittadino della Città martire, dovrebbe ben sapere) ma un semplice cittadino scelto per governare Cassino,  farà in proposito quanto è in suo potere e nelle sue competenze - assicura la nota del Comune di Cassino -. Vale a dire si farà parte attiva a che il problema venga affrontato e risolto. Nell'interesse della comunità, senza distinzione, ovviamente, tra cosiddetti pseudo, fantasiosi (in alcune capocce) sovietici ed eredi di un periodo buio, anzi nero, della storia della nostra Nazione".

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604