L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Quanto l'Arte diventa Solidarietà

Tempo di bilanci per l’Associazione “Cassino Città per la Pace” al termine dell’iniziativa “Arte e Solidarietà” messa in campo con la collaborazione di Danilo Salvucci, il comune di Cassino con gli assessorati alla cultura e alla coesione Sociale. 73 opere messe all’asta grazie alla partecipazione di 63 artisti del territorio non solo del cassinate ma anche da Frosinone, dalla provincia di Isernia e da Latina. Un momento davvero magico per l’arte espressa nel nostro territorio in una forma innovativa mai pensata prima derivata appunto dall’emergenza sanitaria a seguito del Covid -19. «L’arte ha grande valore e quando opera in favore della solidarietà diventa ancora più preziosa - così Marino Fardelli, Nino Rossi e Jole Falese dell’Associazione “Cassino Città per la Pace” -. Ringraziamo tutti gli artisti che hanno risposto all’invito nel donare una loro opera a favore della solidarietà e tutte le persone che hanno partecipato e che hanno deciso di sostenere con una donazione le finalità dell’evento». Arte e solidarietà è stato lo speciale programma di iniziative che spaziando nelle varie forme della pittura, ha raccolto più di 5 mila euro che ora andranno nelle casse del Comune di Cassino all’interno del contenitore “Cassino Risponde” a favore delle politiche sociali a beneficio delle famiglie in difficoltà. Il momento conclusivo dell’iniziativa alla presenza del sindaco di Cassino Enzo Salera, degli assessori Luigi Maccaro, Danilo Grossi ed Emiliano Venturi e del consigliere comunale Luca Fardelli. La sede dell’Associazione degli artisti di Cassino “Pentracomo” si è trasformata da laboratorio degli artisti in un “crocevia del bello” che ha coinvolto cittadini, acquirenti che hanno partecipato all’asta online, artisti ed istituzione comunale ed associativa. Per via dei protocolli di sicurezza ancora in atto, non è stato possibile organizzare al meglio il tutto: è stato un momento per fare il punto della situazione dell’iniziativa stessa che ha raccolto un successo non solo economico ma anche di critica e di aspettative. «Ho apprezzato molto l’iniziativa dell’Associazione “Cassino Città per la Pace” - ha dichiarato il sindaco Salera -. Gli artisti del nostro territorio hanno dimostrato grande sensibilità e grande attenzione alla nostra cttà, donando la cosa più preziosa che hanno: la propria arte». «La cosa che più mi ha fatto piacere è la qualità delle opere proposte - così l’assessore Grossi - sicuramente grazie all’importante lavoro di Danilo Salvucci, ma anche grazie agli artisti che hanno voluto donare per questo progetto il meglio tra le loro produzioni. Ho poi potuto saggiare la piattaforma e devo dire che è stato fatto un lavoro di grande livello e per questo mi congratulo con l’Associazione “Cassino Città per la Pace”. Lvoreremo insieme per altre iniziative».  «Un risultato finale inaspettato e ora le somme a disposizione andranno a beneficio del fondo di solidarietà che la città, associazioni e privati hanno messo in campo per i bisogni primari dei cittadini di Cassino, per quelle famiglie che reclamano attenzione e impegni per non restare indietro»: così Maccaro. «Iniziativa bellissima - ha detto Venturi -. In un momento storico così difficile per la nostra città, le migliori personalità del territorio hanno fatto rete e hanno regalato alla magnifica esperienza di Cassino l’opportunità di continuare a dare risposte diffuse ai cittadini più in difficoltà. Grazie, allora, al Presidente Marino Fardelli, al vice Presidente Nino Rossi e a Jole Falese. Un grazie anche all'amico Danilo Salvucci e a tutti gli artisti che hanno donato non solo le loro opere ma anche, e soprattutto, la certezza che bellezza e solidarietà molto spesso sono e devono essere sinonimi». Danilo Salvucci ha rilasciato un commento entusiasta di come «un’esperienza educativa e formativa per tutti i partecipanti e per gli stessi organizzatori i quali, pur cimentandosi in una iniziativa mai sperimentata prima, si sono impegnati per garantire un risultato finale che, nessuno può negare, c’è stato. Una cosa posso dire con assoluta sincerità e con comprensibile entusiasmo: gli organizzatori non hanno mai tradito lo spirito dell’iniziativa, quello della solidarietà e della causa giusta. Un’ultima considerazione: l’asta è stata un’occasione per mostrare opere ed artisti tra i più autorevoli nel campo dell’arte. Concludo dicendo che arte e solidarietà ha saputo conciliare la bellezza e la cultura con il doveroso interesse per il disagio e la sofferenza. Tutto il resto è secondario, se non addirittura superfluo». Questi i nomi degli artisti che hanno partecipato all’iniziativa: Alberto D’Alessandro, Alberto Mancini, Albino De Marchis, Alessandro Nardone, Alida Nardone, Angelina Russo, Anna Rita Calcagni, Antonio Pagliarosi, Antonio Patrino, Antonio Tramontano, Brunella Ferrari, Brunella Neri, Claudio Fusaro, Cosimo Colella, Danilo Salvucci, Eliseo Belmonte, Elmerindo Fiore, Emiliano Terenzi, Fausto Colella, Federico Gismnodi, Fernando Giacomi, Fernando Rea, Filomena Vezza, Francesco Calia, Franco Marrocco, Gaetano Zampogna, Giovanni Colorito, Giovanni Giovannone, Giuseppe Attardi, Guido Gabriele, Igor Todisco, Italo Boccitto, Lamberto Bracaglia, Luca Antonelli, Luciano Cicero, Marco D’Emilia, Mariangela Calabrese, Marinella Argetta, Mario Capozzella, Mario De Luca, Mario Palma, Mario Velocci, Michele Peri, Mimmo Ceccarelli, Mirella Netti Rotondo, Orazio Iannetta, Patrizia Scognamiglio, Patrizio Marafini, Pierangelo Tieri, Pietro Celani, Raffaele D’Aquanno, Raimondo Carretta in arte Carrai, Rocco Alonzi, Rocco Iannelli, Rocco Zani, Rodolfo Losani, Stefano Vicca, Studenti Don Bosco IC 3 Cassino, Tina San, Vincenzo Izzo, Vincenzo Ludovici, Vittorio Miele, Viviana Faiola. 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604