L'Inchiesta Quotidiano OnLine
L'area archeologica di Caposele L'area archeologica di Caposele

Archeologia e mare, occhio alle nuove location per chi vuole sposarsi a Formia

Da oggi si amplia il ventaglio dei luoghi di Formia dove sarà possibile celebrare il proprio matrimonio. È stato firmato ieri pomeriggio alla presenza del Sindaco Villa il contratto tra le cinque strutture, ritenute idonee, e il Comune di Formia. Il “Lido Bandiera”, il “Grand Hotel Fagiano”, il “Grande Albergo Miramare”, il “Kora Park” e il “Bajamar Beach Hotel” dopo aver partecipato all’Avviso pubblico per l’individuazione di sedi distaccate quali uffici di stato civili per la Celebrazione di Matrimonio Civili ed Unioni Civili, hanno ricevuto il nulla osta. Questi luoghi si aggiungono a quelli classici, quali la Sala Sicurezza e la Torre di Mola e le novità messe a disposizione dal Comune come la Sala Boffa e l’Area Archeologica Caposele.

I futuri sposi, residenti o non, potranno così realizzare il proprio sogno di celebrare le proprie nozze civili all’interno delle strutture stesse senza dover dividere i festeggiamenti in due parti il rito e la festa.
“Ripartiamo dalle belle iniziative – sottolinea il Sindaco Villa – diamo un segnale di forza e di nuova voglia di ripresa, e mettiamo in condizione le eccellenze del territorio di poter offrire di più a chi volesse scegliere la nostra meravigliosa città per coronare il suo sogno di felicità. Sono molto contenta che i primi a credere in questo siano proprio gli albergatori, storici e nuovi e che tra le strutture accreditate ci sia anche un lido balneare, spero il primo di tanti altri”

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604