L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Il consigliere comunale di Pontecorvo Annalisa Paliotta

Pontecorvo / «Disponibili a fare le primarie a patto che la scelta del metodo sia inclusiva»

La scorsa settimana il segretario cittadino del Partito Democratico Giuliana Sardelli ha lanciato, anzi meglio sarebbe dire rilanciato, l’idea di svolgere le primarie per individuare il candidato a sindaco da contrapporre al primo cittadino uscente Anselmo Rotondo.  Una proposta che già era girata in città qualche mese fa, prima che scoppiasse l’epidemia di Coronavirus, e che aveva suscitato consensi da un lato e distinguo dall’altro. Poi, però, argomenti ben più cogenti, collegati alla pandemia, hanno croformizzato il tutto, rimandato la discussione a giorni migliori. Che finalmente sono arrivati dopo una lunga e complicata attesa acuita dal lockdown. La Sardelli, infine, non ha avuto difficoltà ad ammettere che qualora non si tenessero le primarie per la scelta del candidato sindaco, il Partito Democratico opterebbe per una su lista e per un candidato di banbiera, facendo corsa solitaria. Sulla specifica questione è subito intervenuta Annalisa Paliotta, consigliere comunale di opposizione, e candidato sindaco del raggruppamento civico “Cambiamo Pontecorvo”. La Paliotta apre alla proposta di fare le primarie per individuare l’antagonista di Anselmo Rotondo alle prossime elezioni. A condizione però che «la scelta del metodo sarà inclusiva di tutte le forze in campo per il rinnovamento. Siamo pronti per una sintesi e non ci siamo mai tirati indietro - ribadisce la Paliotta - ma auspichiamo fortemente il confronto che raccolga anche tutte le forze fresche ed alternative della città che possano contribuire in modo positivo al progetto di rinnovamento». Parole chiare attraverso le quali il consigliere comunale di opposizione manifesta disponibilità verso la proposta delle primarie sulla quale l’assemblea del Partito Democratico è chiamata a pronunciarsi e sottolinea la direzione del cambiamento che ha in programma con la sua squadra per la città fluviale. «Crediamo che il nostro progetto sia attualmente l'unica visione concreta della Pontecorvo di domani - afferma convinta la Paliotta - perché si nutre del desiderio di rivalsa e di rilancio che cogliamo negli occhi dei cittadini. È il tempo dell’ascolto e del risveglio, il tempo di iniziare a costruire la crescita della nostra città tutti insieme. Abbiamo aperto, per primi e con coraggio, un orizzonte diverso in un contesto amministrativo che, troppe volte negli ultimi cinque anni, è rimasto bloccato dalla politica dell’odio e del rancore. Auspico e, anzi, invito ad un confronto serio anche le forze politiche che hanno espresso un’idea alternativa in questi ultimi anni, per capire se una sintesi sia possibile per il bene della nostra città. Sono pronta - così conclude Annalisa Paliotta - ad investire passione ed energie per i cittadini e con i cittadini, insieme a tutti coloro che hanno realmente il coraggio di voltare pagina».

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604