L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Il comune di Frosinone Il comune di Frosinone

Frosinone, 12 lavoratori sull'orlo del licenziamento dopo il taglio di servizi. Cisl Fp contro la giunta

"Crisi post-Covid? Al Comune di Frosinone sono già avanti la giunta taglia servizi e post di lavoro, A casa 12 lavoratori della manutenzione degli impiant sportvi": A denunciarlo la Cisl Fp Frosinone che parla di "interventi sul personale e nessuna razionalizzazione della spesa corrente". E annuncia: "Daremo bataglia per garantre un futuro ai lavoratori e alle famiglie”

“Mentre tutto il mondo si attrezza per fronteggiare la crisi, dovuta alla pannemia da Covin 19, al Comune di Frosinone si sono attrezzati per approfittarsene. Proprio quando è più necessario sostenere occupazione e welfare, la giunta nel sindaco Nicola Otaviani, per mera scelta politca, continua a tagliare servizi e, di conseguenza, posti di lavoro, senza razionalizzare la spesa corrente”: lo scrive in una nota la Cisl Fp Frosinone, dopo che l’amministraeione ha di fatto mandato a casa i lavoratori nella coop che si occupava della manutenzione degli impianti sportvi e il sinnacato promette battaglia per difendere il futuro dei lavoratori e delle loro famiglie.

“La Corte dei Conti - prosegue la Cisl Fp -  ha già inviato una nota a questo proposito, ma la giunta Otaviani ha fatto orecchie da mercante e continu a tagliare posi di lavoro.  A metà giugno è stato deciso ni mandare a casa i 12 lavoratori della cooperatva che ha gestto e curato da anni la manutenzione ordinaria del campo di atletica e del palazzo dello sport, per affidarla solo alle società sportve. Il motivo? Risparmiare perché ce lo chiede la Corte nei Conti che però, lo scorso giugno, ha fatto pervenire una nota in cui segnalava l’errato utlizzo nel fondo di rotazione. Ma alla giunta - si chiede l'organizzazione sindacale - interessa più il carnevale con il gran ballo alla villa comunale, finanziare un video per la festa dei santi patroni o ancora illuminare il centro storico deserto e senza più attività commerciali, piuttosto che pensare ai bisogni collerrivi ed alla vita di 12 famiglie, lasciate senza alcun reddito da un giorno all'altro, in piena crisi e senza possibilità di fruire di ammortizzatori sociali? Il tutto operato in ,maniera indiretta tagliando servizi e scaricando sulla cooperativa la decisione di licenziare i lavoratori"-

Per la Cisl Fp di rosinone "le persone ed i lavoratori vengono prima di tutto" e, "di fronte alla chiusura al dialogo nella giunta Otaviani, ha proclamato lo stato di agitazione del personale delle cooperatve. Metteremo in atto tutte le iniziative necessarie per pretenfere il mantenimento in servizio del personale addeto alla manutenzione".

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604