L'Inchiesta Quotidiano OnLine
carabinieri carabinieri

Cassino, giovane con figlio occupa alloggio Ater. Proteste dei vicini. La madre della ragazza sferra un pugno

L'“invasione di edifici” è stato contestato dai Carabinieri di Cassino ad una 24enne del luogo, già censita per inosservanza provvedimenti autorità e reati in materia di stupefacenti, per avere occupato, unitamente alla  figlia di mesi 11, un alloggio di proprietà dell’Ater di Frosinone il cui precedente locatore era da poco deceduto.  A tale occupazione, si erano opposti alcuni residenti del quartiere con i quali iniziava un acceso litigio, motivo per il quale veniva richiesto l’intervento dei militari operanti che giungevano sul posto unitamente a quelli del locale Commissariato di P.S.. 

Nel corso nella discussione - secondo una prima ricostruzione dei fatti diffusa dagli intervenuti - la madre della occupante, identificata una 47enne, già censita per usura, reati in materia di stupefacenti ed altro, profferiva minacce gravi, estraendo dalla borsa un coltello a serramanico, tentando di avvicinarsi verso il gruppo di persone che si stavano opponevano all’occupazione. La stessa veniva prontamente bloccata e disarmata dai militari operanti, che sottoponevano a sequestro il coltello.

La donna, riusciva comunque a colpire con un pugno un’altra donna presente, tanto da provocarle delle ferite giudicate guaribili dai sanitari del nosocomio  di Cassino in 7 giorni s.c..  Vani risultavano i tentativi di far uscire la 24enne dall’abitazione, per cui visto che era in atto un possibile turbamento dell’ordine pubblico, la Questura di Frosinone disponeva la vigilanza in loco con l’impiego di una pattuglia dei Carabinieri ed una pattuglia della Polizia di Stato. Espletate le formalità di rito, la 47enne veniva deferita in stato di libertà, per “porto ingiustificato di armi bianche e minacce gravi”.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604