L'Inchiesta Quotidiano OnLine
L'allenatore Alessandro Nesta (foto da Twitter Frosinone Calcio) L'allenatore Alessandro Nesta (foto da Twitter Frosinone Calcio)

Frosinone-Juve Stabia 2-2: continuano a deludere i Ciociari

FROSINONE – JUVE STABIA 2-2

FROSINONE (3-4-1-2): Bardi; Brighenti, Szyminski, Krajnc; Salvi (14’ st Zampano), Gori (22’ st Tribuzzi), Rohdén, D’Elia; Paganini (14’ st Dionisi); Ciano, Novakovich (22’ st Ardemagni).

A disposizione: Iacobucci, Bastianello, Verde, Maiello, Citro, Ariaudo, Matarese, Vitale.

Allenatore: Nesta.

JUVE STABIA (4-3-3): Provedel, Vitiello, Tonucci, Fazio, Allievi; Mallamo,Calò (25’ st Calvano), Mastalli; Di Mariano (43’ st Ricci), Forte, Bifulco (38’ st Della Pietra).

A disposizione: Russo, Polverino, Melara, Rossi, Izco, Todisco, Addae, Troest, Germoni.

Arbitro: Marini di Roma 1.

Assistenti: Berti di Prato e Maccadino di Pesaro.

Marcatori: 3’ pt Mallamo (JS), 9’ pt Brighenti (FR), 12’ st Forte (JS), 29’ st rig. Dionisi (FR)

Ammoniti: Forte (JS), Calò (JS), Tonucci (JS), Fazio (JS), Vitiello (JS)

Note: al 45’ espulso Ardemagni (FR) per doppia ammonizione

2-2 al “Benito Stirpe” tra Frosinone e Juve Stabia. Un’altra deludente prestazione quella sciorinata dai canarini, sotto per ben due volte e costretti a rimontare la coriacea formazione avversaria. I Ciociari dicono addio al secondo posto, visto il distacco di 9 lunghezze dal Crotone che viaggia sempre più spedito verso la promozione diretta in Serie A. Brighenti e soci continuano a rivestire la sesta piazza a quota 52 punti all’attivo. Pronti e via, ospiti subito in vantaggio. Clamorosa falla difensiva del Leone. Colpo di testa all’indietro di Salvi che manda in porta Bifulco. L’11 delle Vespe tenta un pallonetto, Brighenti salva sulla linea ma il pallone torna tra i piedi dello stesso Bifulco che serve Mallamo, il quale lascia partire un destro semplice che direziona la sfera in rete. La partita si gioca su ritmi elevati. Il Frosinone reagisce e al 9’ trova il pari. Palo su punizione di Ciano, Brighenti si fionda sulla ribattuta e insacca. Il match sale di intensità ma gli errori tecnici rivestono un ruolo dominante da entrambe le parti. Al 33’ potente conclusione da posizione defilata di Di Mariano, Bardi respinge in corner. Al 45’ colpo di testa in avvitamento di Forte che finisce in rete, ma il gioco viene interrotto per offside. In avvio di ripresa Vespe subito pericolose con Bifulco, intervento prodigioso dell’estremo difensore canarino che salva il risultato. Al 12’ Calò da calcio piazzato trova forte che di testa spizza quel tanto che basta per mandare il pallone nel sette alle spalle di Bardi. Al 14’ fuori Paganini e Salvi, dentro Dionisi e Zampano. Al 22’ Nesta inserisce Ardemagni in luogo di Novakovich e Tribuzzi per l’infortunato Gori. Poco dopo primo cambio anche per Caserta: dentro Calvano per Calò. Al 27’ sinistro di Ciano dagli sviluppi di una punizione, Provedel neutralizza. Al 28’ rigore per il Frosinone per un fallo di Tonucci su Ardemagni. Dal dischetto Dionisi non sbaglia ed è 2-2. Al 38’ Caserta richiama Bifulco e mette il classe 2002 Della Pietra. Successivamente out Di Mariano, dentro Ricci. Al 45’ espulso Ardemagni per doppia ammonizione. Finisce in parità allo "Stirpe".

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604