L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Frosinone Frosinone

Naspi respinta, ricorso al palo. Ex Innovation Contact preparano il presidio di protesta

L’Inps respinge la richiesta di Naspi avanzata dagli ex dipendenti dell’azienda, il ricorso resta lettera morta. Cgil SLC, Cisl Fistel e Uil Uilcom a questo punto preannunciano che a breve organizzeranno un presidio dinanzi alla sede di Frosinone dell’Istituto di previdenza sociale. Una iniziativa di protesta  che le federazioni di categoria sostengono e che le vedranno al fianco degli ex dipendenti dell’azienda Innovation Contact Srl il prossimo 23 luglio alle ore 10.00 dinanzi ai cancelli dell’Inps. La decisione è giunta dopo una lunga, estenuante attesa. «Nel mese di gennaio 2020 - spiegano infatti le sigle nella lettera inviata al direttore dell’Inps di Frosinone, Vincenzo Maria De Nictolis - circa 50 lavoratori, tutti ex dipendenti della Contact, hanno presentato domanda di Naspi, respinta dall’Istituto».

«Tutti i lavoratori - prosegue la nota sottoscritta da Patrizia Fiori (Cgil), Pasquale Legnante (Cisl) e Angelo Astuti (Uil) - hanno inoltrato domanda di ricorso, ma a seguito dell’avvento del Covid-19, la Commissione esaminatrice non si è più riunita. Ora, nonostante la ripresa dell’attività della Commissione, tali ricorsi non sono stati ancora esaminati e valutati. Data la situazione creatasi con la pandemia - aggiungono i rappresentanti sindacali - e la conseguente crisi lavorativa in tutti i settori, che ha reso impossibile trovare un’altra occupazione, i lavoratori di Innovation Contact dal mese di gennaio sono senza alcun sostegno economico, dato che per la maggior parte di loro questo è l’unico reddito familiare.

Pur comprendendo la situazione generale che, riteniamo, anche se in maniera graduale, sia in fase di rientro, è inaccettabile e incomprensibile che non vengano discussi i ricorsi presentati dai lavoratori che sono ormai allo stremo della tolleranza». Da qui, la decisione da parte delle sigle di sostenere la battaglia degli ex lavoratori dell’azienda e di scendere in campo accanto a loro il prossimo 23 luglio. Alle 10.00 daranno il via ad un presidio dinanzi all’Inps, naturalmente mantenendo il rispetto delle norme di contenimento.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604