L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Cane randagio si tuffa in piscina e resta imprigionato nel cavo. Salvato dai vigili del fuoco

Brutto quarto d'ora per un cane meticcio che, forse spinto dal troppo caldo, si è tuffato (o è caduto) nella piscina di un'abitazione a Cassino. Purtroppo, il bagno si è rivelato una trappola perché l'animale è rimasto ben presto imbrigliato nel cavo del robot che stava effettuando la pulizia del fondo vasca. A nulla sono valsi i tentativi dei proprietari di casa, perché il cane forse troppo spaventato, cercava di mordere la mano di chi voleva in realtà solo liberarlo. Non è rimasto altro da fare che chiamare i vigili del fuoco. Sono stati loro, infatti, a restituire la libertà all'animale, che subito dopo essere uscito sano e salvo dalla piscina è stato rifocillato con una buona dose di crocchette. 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604