L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Il polo didattico alla Folcara Il polo didattico alla Folcara

Unicas, otto aule per ospitare l'esercito di 562 aspiranti medici

Nella massima sicurezza, con percorsi separati in ingresso e in uscita, con utilizzo di igienizzanti e massima sanificazione di tutti i locali. Così come altissima sarà l’allerta nel corso delle operazioni di identificazione dei candidati. Lo aveva anticipato ampiamente il rettore Giovanni Betta, che si stava procedendo a passi spediti. Ora l’ufficialità dei numeri: all’Università di Cassino e del Lazio meridionale, è tutto programmato per il d-day di Medicina. Il 3 settembre 2020, infatti, un esercito di oltre 562 aspiranti medici chirurghi accederà alla prova selettiva di ammissione ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e chirurgia e in odontoiatria e protesi dentaria.

L’emergenza coronavirus, infatti, ha reso necessario ‘localizzare’ i test nella sede universitaria più vicina alla residenza dei candidati. A prescindere dalla sede indicata come prima preferenza di assegnazione e senza tener conto se in quell’ateneo esista un corso di laurea in medicina. Come nel caso, appunto, di Unicas. Ad orari fissi e ben determinati per ciascun candidato, l’ingresso nell’aula assegnata all’interno della Palazzina degli Studi del Campus Folcara. Nessun tipo di assembramento, distanziamento sociale da rispettare rigorosamente e, in primis, obbligo di indossare la mascherina.

Per poter accedere all’inserimento nell’elenco dei candidati, gli studenti hanno dovuto effettuare nelle settimane scorse la registrazione sul portale GOMP e, dopo aver effettuato il pagamento del contributo di partecipazione al test, registrarsi ul portale Universitaly. Le linee guida per lo svolgimento e l’accesso alle prove sono state ampiamente divulgate a tempo debito dal Ministero dell’Università e della Ricerca, diretto dal ministro Gaetano Manfredi. La direttiva ministeriale ha inteso così limitare al minimo gli spostamenti a livello nazionale e regionale.

Per l’occasione è stato costituito il gruppo di lavoro per l’organizzazione e l’esecuzione della prova di ammissione. Ne fanno parte Alessandro Marciano, Pasquale D’Andreti, Carmine Nicolò, Patrizia Del Greco, Anna Angela Grimaldi, Claudio Iannuccelli, Massimo Lanni, Rosa Maria Morgillo, Fulvio Venditti, Roberta Vinciguerra, Maurizio Abbate, Marco Maria D’Alessandro. Ben otto le aule che saranno utilizzate per le prove. Responsabile unico del procedimento è Massimiliano Mignanelli. 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604