L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Veroli, al lavoro per la nuova stagione teatrale. Teatro dell'Appeso, omaggio a Mastroianni

Il Teatro Comunale di Veroli scuote il panorama teatrale ciociaro  proponendo, col coraggio dell’ottimismo e il dovere che gli deriva dalla sua rinnovata  storia, la nuova stagione che prenderà il via il primo novembre, con tutte le precauzioni anti contagio e la speranza che il Covid 19 sia il lontano  ricordo di un anno orribile insieme alla solitudine che il comparto dello spettacolo ha vissuto per la mancanza di previsioni certe. Il Teatro Comunale di Veroli però ce l’ha fatta grazie alle splendide serate d’estate proposte dall’Associazione Duecento22- Arti e Spettacolo in cui il Teatro si è fatto palcoscenico all’aperto con ‘Chiostro in Scena’, preparando così la via ad una stagione che promette grandi emozioni e richiede il doppio dell’energia strategica e di coinvolgimento.  

Il Teatro ernico guarda avanti con fiducia nel solco della sua storia che ha visto calcare le sue tavole da interpreti prestigiosi e le sue poltrone riempirsi di pubblico appagato, sperando nella rinascita generale di un settore che ha subito ingenti danni economici e perdita di numerosi posti di lavoro, e tuttora langue nell’incertezza di tempi e modalità di ripresa.  Il nuovo cartellone fiorente, vario  e interessante, l’attenzione per la particolare realtà sanitaria che stiamo vivendo è un nuovo ‘invito a teatro’ per il pubblico affezionato, che l’Associazione Duecento22 - Arti e Spettacolo non ha voluto disattendere.

«Stiamo vivendo momenti che non ci saremmo mai aspettati, forse mai immaginati nemmeno dal più visionario dei registi, ma la realtà si sà a volte supera la fantasia - confessano Enrico Quadrozzi e Fabrizio Bellacosa - ma questo non ha minimamente scalfito il nostro entusiasmo nel ripartire. Il nuovo programma teatrale prevede in parte i recuperi delle compagnie teatrali  non andate in scena per il lockdown oltre ai nuovi allestimenti di autori classici e contemporanei. Un mix di generi che abbiamo pensato per alcuni spettacoli di proporre in replica a causa dei posti limitati. Continuano le nostre collaborazioni con le realtà teatrali romane che hanno portato e porteranno ancora un soffio di aria nuova nella nostra Veroli. Forse non è ancora tempo di svelarvi troppo, l’1 novembre sembra ancora lontano ma una cosa non possiamo tacerla: ripartiremo subito alla grande con un debordante Amedeo di Sora, direttore artistico e fondatore della storica Compagnia Il Teatro dell’Appeso che proprio in questo strampalato 2020 festeggia i suoi 40 anni di vita in scena.

Sarà un omaggio ad un nostro illustre conterraneo che è divenuto poi parte della storia cinematografica internazionale: Marcello Mastroianni. Citazioni e riferimenti biografici e artistici in una storia raccontata ‘Tra i ricordi e l’oblio’. Ed è solo l’inizio...tantissime le compagnie che si sono proposte per calcare le nostre assi e bearsi degli applausi del nostro meraviglioso pubblico, la vera linfa del nostro lavoro. Abbiamo in mente tante nuove idee, alcune già in lavorazione altre in attesa di disposizioni certe, ci barcameniamo insomma tra il ‘si può fare’ ed il ‘è una follia’, ma forse è proprio questo vivere a testa in giù che ci ha portato agli straordinari  risultati finora ottenuti. Sempre con l’appoggio e la collaborazione dell’amministrazione comunale in particolare della delegata alla Cultura Francesca Cerquozzi, della Pro Loco e della Consulta delle Associazioni, una squadra che ha reso possibile realizzare i nostri desideri e da bozzoli vederli diventare farfalle. Noi con la nostra indomita passione per Veroli e per il Teatro ci siamo, voi non ci abbandonate perché da soli non si va da nessuna parte».

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604