L'Inchiesta Quotidiano OnLine
FCA Cassino, se Giulia "frena" la Fiom vuol vederci chiaro FCA Cassino, se Giulia "frena" la Fiom vuol vederci chiaro

FCA Cassino, se Giulia "frena" la Fiom vuol vederci chiaro

PIEDIMONTE SAN GERMANO - Una brusca frenata sulla tabella di marcia della produzione e conseguente commercializzazione della Giulia, il modello di punta Alfa Romeo da cui far ripartire lo stabilimento FCA di Cassino sta preoccupando non poco i sindacati. In particolare la Fiom Cgil, che vuole vederci chiaro sulle indiscrezioni emerse nei giorni scorsi. Si parla, infatti, sempre più insistentemente di un ritardo sul mercato europeo di almeno sei mesi per quanto riguarda la Giulia versione Quadrifoglio. A cascata, la versione normale slitterebbe a fine 2016, il Suv ad inizio 2017. «Se questo ritardo serve per migliorare la qualità o perché si tratta di un ritardo dovuto ai fornitori, va bene - commenta Donato Gatti, segretario Fiom provinciale -. Altrimenti, saremo costretti a chiedere a Fiat, come già stiamo programmando, un incontro chiarificatore. A settembre scorso, infatti, la dirigenza ci aveva rassicurato sul fatto che la salita produttiva prevista a partire da novembre avrebbe permesso di fare il lancio del modello sul mercato non più tardi di febbraio 2016. Se così non è, vogliamo capire bene cosa sta accadendo». 
 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604