L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Armando Capirchio Armando Capirchio

Omicidio Capirchio, il professor Potenza ha iniziato l'autopsia pochi minuti fa

Sono iniziate da poco le operazioni peritali sui resti di Armando Capirchio, il pastore 59enne scomparso da Vallecorsa il 23 ottobre scorso e ritrovato venerdì in due sacchi di juta in una gola carsica di Lenola. Il professor Saverio Potenza, consulente della Procura di Frosinone, ha preso l’incarico dal sostituto procuratore Vittorio Misiti alle 11. Alle 13 è iniziata l’autopsia, ma non si esclude che possa essere eseguita in due momenti per via dell’avanzatissimo stato di composizione dei resti e degli accertamenti specifici che dovranno essere svolti. Il professor Potenza come prima cosa dovrà stabilire le cause della morte di Capirchio ed accertare se sia stato attinto da colpi di fucile che lo hanno ucciso, come ipotizzano gli investigatori. Dovrà, poi, cercare tracce del proiettile esploso da comparare, eventualmente, con l’arma e le munizioni sequestrati a Michele Cialei (in carcere da dicembre per l’omicidio di Capirchio, mentre il figlio è indagato a piede libero) ed infine dovrà stabilire con quale strumento il corpo della vittima sia stato sezionato. Un caso delicatissimo e complesso proprio per l’efferatezza del delitto. Il professor Potenza dovrà cercare ulteriori elementi scientifici che possano confermare il quadro probatorio - come precisato dai carabinieri durante la conferenza stampa di sabato, dopo il ritrovamento del cadavere -. Oltre al medico legale, sarà impegnato negli accertamenti tecnici anche il Ris di Roma, fortemente voluto dal pm Misiti.     

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604