L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Neve, il cane di quartiere Neve, il cane di quartiere

Ora sulla morte di Neve, cane di quartiere, vuole vederci chiaro l’associazione animalisti italiani

La tragica morte di Neve, cane di quartiere di Cervaro, ha scosso un’intera comunità e generato non poche polemiche in paese. Gli ambientalisti locali sono saliti sugli scudi come del resto quelli nazionali. E’ di ieri infatti la notizia dell’interessamento di Emanuela Bignami responsabile nazionale randagismo dell’associazione animalisti italiani onlus che ha scritto una lettera al sindaco per chiedere l’accesso agli atti che riguardano l’intera vicenda. Non senza preannunciare una denuncia alle autorità competenti. «Le scrivo in qualità di responsabile nazionale randagismo dell’associazione “Animalisti Italiani Onlus” per avere informazioni in merito alla morte del cane di quartiere di nome Neve avvenuta nel comune di Cervaro. Dalla stampa e dai social è evidente che Neve, un meticcio bianco di grossa taglia, era innocuo e non aggressivo con gli esseri umani, e che sia stato fatto accalappiare si richiesta di alcuni residenti dopo una lite tra cani: la cattura è stata eseguita nella giornata di sabato 12 maggio. Neve, dopo essere accalappiato dalla ditta incaricata, non risulta essere mai entrato al canile convenzionato di Sgurgola e nella giornata di mercoledì 16 è stato ritrovato senza vita da alcuni cittadini in fondo ad un dirupo in una zona montuosa. Il maltrattamento e l’uccisione di animali sono punibili come previsto dall’art. 544 bis del codice penale: le comunico che l’associazione da me rappresentata sporgerà quanto prima denuncia alle autorità competenti. E’ necessario che venga fatta chiarezza su ciò che è accaduto al povero Neve. In attesa del referto dell’autopsia, con il quale verranno constatate le effettive cause della morte del cane, auspichiamo che anche lei signor sindaco, come responsabile di tutti i randagi presenti sul territorio comunale, si adoperi tempestivamente per capire come si sono svolti i fatti, in modo da chiarire  le circostanze e le eventuali responsabilità di chiunque abbia causato la morte di Neve».

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604