L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Il tombino Il tombino

Nessun intervento sul tombino della discordia a Caira. Un “gradino” fatale per cerchioni e caviglie

Per i più sprovveduti è un semplice tombino un po’ messo male ed allo stesso tempo sembrano pazzi i residenti di Caira che rischiano quotidianamente di fare un incidente per schivarlo, ma una volta attraversato arrivano le spiegazioni a mille interrogativi. Quell’ammasso di ferro con la scritta “fognatura”, non ha molte colpe sui disagi causati ai cittadini, mentre la stessa cosa non si può dire dell’amministrazione comunale che attorno a quel tombino ha creato un disastro di cui ti accorgi, molte volte, quando è troppo tardi per i cerchioni dalla tua auto o per le tue caviglie. Infatti a ridosso del bordo della struttura in ferro si è formato un insidioso scalino che ben conoscono i residenti del Paese che fanno di tutto per schivarlo. Diversi centimetri che si fanno sentire già a velocità limitatissima che diventano pericolosi anche per chi volesse attraversare la strada a piedi. A rischiare grosso sono stati anche i partecipanti alla Gran Fondo di ciclismo organizzata qualche settimana fa che si sono ritrovati ad avere sotto le sottilissime ruote l’avvallamento. Tutto questo ad una  velocità non certo modesta visto che scendevano da Terelle e che stavano facendo una gara contro il tempo. La criticità, come detto, si trova nei pressi della curva che poi porta sul piccolo comune montano sul centralissimo Corso San Basilio a pochi metri dalla piazza della popolosa frazione cassinate. Insomma difficile non passarci sopra o a fianco per chiunque deve andare a Caira. Un lavoro di manutenzione estremamente semplice che però il Comune si rifiuta di fare anche dopo le diverse sollecitazioni arrivate dai residenti della frazione. Sul quello scorcio di strada tra poche settimane si svolgeranno anche diverse gare dell’attesissimo Gonfalone di Caira - la tradizionale sfida tra i quattro rioni del paese che per dieci gioni animerà la frazione - e non è un segreto per nessuno la preoccupazione degli organizzatori nel vedere quel pericoloso gradino sotto i piedi dei concorrenti. Sempre legato al Gonfalone c’è da rimarcare il fatto che anche per quest’anno non sarà utilizzabile la centralissima piazza Ottorino Del Foco vista la presenza dei famosi paletti che tanto scompiglio hanno prodotto in questi anni.  

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604