L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Raffaele Cantone, presidente dell’Anac, l’autorità anticorruzione Raffaele Cantone, presidente dell’Anac, l’autorità anticorruzione

Procura di Frosinone, entro tre mesi il Csm deciderà sul trasferimento di Cantone dall'Anac

Il magistrato Raffaele Cantone ha deciso di dimettersi dall’incarico di presidente dell’Anac, l’autorità nazionale anticorruzione, e tra le sedi prescelte per il futuro incarico figura la Procura della Repubblica del Tribunale di Frosinone: lo scrive questa mattina il quotidiano la Repubblica.

Diverse indiscrezioni parlavano da qualche tempo di possibili dimissioni da parte di Raffaele Cantone, alla guida dell'Anac ormai dal 2014. Più volte nelle ultime settimane, sempre secondo la Repubblica, Cantone si sarebbe sfogato contro alcuni provvedimenti come il ddl anticorruzione che ha alzato a 150 mila euro il tetto per gli appalti con procedura diretta; una norma definita «pericolosa». Sarebbe rimasto contrariato anche dalle dichiarazioni del ministro dell’Interno Salvini, sulla revisione completa del codice degli appalti.

Cantone ha fatto richiesta al Consiglio superiore della magistratura di poter tornare a fare il magistrato inquirente e ha fatto domanda per tre procure della Repubblica: Perugia, Torre Annunziata e, appunto, Frosinone. La nomina di Cantone fu proposta dal governo Renzi e votata all’unanimità dal Parlamento. Il Csm dovrebbe decidere sul trasferimento entro due o al massimo tre mesi.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604