L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Donna nel fiume Gari Donna nel fiume Gari

Scomparsa nel Gari, il marito: «Mi appello al Prefetto affinché siano impiegati più uomini e mezzi nelle ricerche»

Un appello accorato al Prefetto di Frosinone, Ignazio Portelli, affinché siano incrementate le attività di ricerca del corpo di Liliana Mignanelli, la 56enne di Sant'Angelo in Theodice, finita nel fiume Gari due settimane fa. A lanciarlo è stato il marito Antonio Nottola: «Chiedo un intervento più incisivo da parte della forze dell’ordine e quindi di chi di competenza nella ricerca del corpo di mia moglie. Non vedo impegno in questo caso, a differenza di altri casi simili. Mi appello al Prefetto Portelli affinché siano impiegati più uomini e mezzi. Non si vedono i carabinieri né la protezione civile, le ricerche iniziano a mattina inoltrata e terminano poco dopo. Insieme ad amici e parenti siamo scesi in campo anche noi, guardando nei punti del fiume dove potevano esserci ostacoli, ma più di questo non siamo riusciti a fare». Della donna si sono perse le tracce poco dopo le 16 del 30 aprile scorso. A notare il corpo che galleggiava è stato un pescatore che ha subito dato l'allarme. La corrente lo ha trascinato via ed è scomparso. 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604