L'Inchiesta Quotidiano OnLine

I.C. Pontecorvo 2, le parole dei ragazzi costretti a casa dal coronavirus

Dispiacere. Tristezza. Ospedale. Speranza. Aiuto. Superare. Malefico. Vinceremo. Sono, queste, alcune delle parole – aggettivi, sostantivi e verbi – che si rincorrono nella testa di tante ragazze e ragazzi italiani che stanno vivendo le giornate dell’emergenza sanitaria del coronavirus. Parole che essi hanno affidato concretamente a fogli di disegno, come presa di coscienza del momento che stiamo vivendo e come stimolo al superamento alle difficoltà. E’ infatti un grande “esercizio psicologico” quello a cui stanno partecipando in tutta Italia migliaia di alunni protagonisti dell’iniziativa proposta da Funtasy (casa editrice italiana specializzata in progetti educativi e di formazione) e da Okay!, magazine attivo da vent’anni nel mondo della scuola.

Infatti, da giorni è proposta alle scuole, alle ragazze e ai ragazzi italiani una storia a puntate, intitolata “Il giorno in cui Cattivirus finì ko”. L’obiettivo è quello di coinvolgere docenti, famiglie e giovanissimi in una iniziativa concreta, divertente e produttiva durante le giornate di emergenza nazionale del coronavirus, segnate dalla sospensione delle attività scolastiche. Una storia per aiutare ad affrontare le paure, a gestire in modo responsabile i comportamenti personali e provando anche a tirare qualche sberleffo a Cattivirus, perchè arriverà il giorno in cui sarà messo ko, al tappeto.

La storia – scritta da Roberto Alborghetti, giornalista e autore, e illustrata da Eleonora Moretti – in ogni puntata propone la vicenda di Cattivirus, che parla in prima persona, accompagnando i giovani lettori in un percorso di conoscenza e di approfondimento sui temi collegati alla diffusione del covid-19. Ogni puntata è corredata da una proposta di attività didattica, da realizzare a distanza, nelle proprie case, con genitori e docenti.

Ed è proprio alla quarta puntata che è stato chiesto a ragazze e ragazzi di indicare e scrivere su foglio le parole che dominano nei loro pensieri in queste giornate. Come sta avvenendo da giorni, la risposta è stata singolare e per certi aspetti significativa (e molto terapeutica). Anche la Scuola Primaria “Sarro” dell’IC Pontecorvo 2, diretto dalla DS Rita Cavallo, ha partecipato con entusiasmo all'iniziativa e il risultato è stato davvero sorprendente. 

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604