L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Marcos Curado Marcos Curado

Marcos Curado si presenta: «Frosinone una scelta facile»

Marcos Curado si è presentato ufficialmente ai tifosi del Frosinone. Il difensore argentino con cittadinanza italiana, classe ‘95, arrivato dal Genoa in prestito con diritto di riscatto, ha già fatto il suo esordio da titolare in maglia canarina nel blitz di Venezia. Ieri mattina, però, ha rilasciato le prime dichiarazioni da giocatore giallazzurro in conferenza stampa.

Frosinone, una scelta facile -
Scegliere di venire a Frosinone dopo l’esperienza vissuta a Crotone non è stato difficile: «Sinceramente - ha ammesso Curado - è stata una scelta facile. Da due anni sono in Italia e so perfettamente cosa rappresenta il Frosinone nel panorama del calcio di questo Paese. Dal primo giorno in cui mi sono messo a disposizione del mister e dei miei compagni, ho cercato di essere pronto nel caso fosse arrivata la chiamata per andare in campo». E l’ipotesi si è tramutata in realtà al “Penzo”. 

Inserimento positivo e immediato nello spogliatoio - 
L’impatto con l’ambiente frusinate è stato  dominato dalla positività sin dalle primissime battute: «Con mister Nesta si è creato subito un feeling davvero buono. Anche se è da poco che sono qui, con l’intero staff si è instaurato un rapporto ideale. E poi i compagni mi hanno fatto sentire perfettamente a mio agio, già parte integrante del gruppo». E ciò è fondamentale per ogni calciatore. Il gruppo, elemento in grado di fare la differenza andando ben oltre le classiche logiche legate ai meri valori tecnici: «Posso dire che sia nella gara di Venezia che negli allenamenti quotidiani, ho visto un gruppo che ha voglia di lavorare, di crescere. E questo per me è importantissimo».

Obiettivi e posizione preferita -
L’ex Arsenal de Sarandí ha poi fatto il punto sugli obiettivi personali: «Sicuramente intendo lavorare sodo con i miei compagni ed aiutarli a raggiungere i traguardi che ci siamo prefissati». Aspettative individuali legate al percorso di squadra. A livello tecnico, la polivalenza tattica ha sempre reso Curado un jolly difensivo: «In questi due anni col Crotone ho giocato sempre nella difesa a tre e mi trovo molto bene, ma posso giocare tranquillamente anche nella difesa a quattro».

Sfatare il tabù gol -
In più di 100 partite disputate tra il campionato argentino e italiano, il 25enne nativo di Mar del Plata nonostante le sue buone doti aeree ha segnato appena due reti. In Italia è ancora a secco e l’intenzione è quella di invertire il trend: «Questa è una cosa che ho in mente, spero il primo possibile di fare gol».

Nessun punto di riferimento in particolare -
Per tradizione, l’Argentina ha sempre vantato grandi giocatori nel reparto difensivo. Marcos Curado, però, non ha nessun punto di riferimento in particolare: «So bene che in Italia hanno giocato tanti difensori argentini ma non dimentichiamo che in quel ruolo ci sono stati e ci sono tutt’ora tanti italiani fortissimi. Ho tanti riferimenti, non uno specifico». E da un grande ex campione della difesa come mister Nesta «cercherò di imparare il più possibile da ogni suo insegnamento». Già a partire dalle prime richieste di movimenti a protezione della retroguardia, differenti rispetto all’interpretazione del ruolo avvenuta a Crotone: «Qui c’è un’altra squadra, un’altra idea di gioco ma dal primo momento mi sono trovato benissimo. Penso solo a mettermi a disposizione dello staff e dei miei compagni».

Questo Leone è forte - 
Nella griglia delle favorite per la promozione in A i Ciociari vanno assolutamente inseriti: «Come sempre, ogni stagione prima della partenza ci sono delle squadre favorite ma il calcio è bello anche per questo perché poi riserva sempre delle sorprese. Noi siamo forti, bisogna lavorare e giocare con l’atteggiamento giusto una partita dietro l’altra». 

Roberto De Luca

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604