L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Vertenza Frusinate, la senatrice De Petris (SI) interroga il governo sull'emergenza lavoro Vertenza Frusinate, cartelli e striscioni sulla crisi del lavoro in provincia di Frosinone

Area di crisi - Cgil, Cisl e Uil: venga rifinanziata la mobilita' in deroga o esplodera' una bomba sociale

I Segretari Generali Anselmo Briganti, Enrico Capuano e Anita Tarquini dichiarano che: "Nonostante il 31 luglio 2020, su richiesta di CGIL, CISL, UIL, si è sia svolto l’incontro con la Regione Lazio per affrontare la questione dei lavoratori in mobilità in deroga dell’Area di Crisi Complessa della Provincia di Frosinone e le indispensabili prospettive di sviluppo della stessa, nel corso del quale la Regione aveva concordano sul fatto di investire il Ministero per reperire le risorse economiche necessarie al rifinanziamento della mobilità in deroga per coprire l’ammortizzatore fino al 31 dicembre 2020 e porre le condizioni per agganciarlo alle misure di sostegno per l’anno 2021, utilizzando a questo scopo anche delle rimanenze di cassa frutto del ricalcolo dei parametri economici stanziati per la mobilità in deroga nel semestre gennaio/giugno 2020 e ora in avanzo positivo, a tutt’oggi nulla si è concretizzato".

CGIL, CISL, UIL si dicono "fortemente preoccupati per i ritardi accumulati nella risoluzione di questa complessa vicenda che investe vaste responsabilità non ultima quella del Governo. Se non verranno stanziate le necessarie risorse in tempi brevi non solo si priveranno un migliaio di famiglie, già oggi in grave difficoltà in quanto non percependo l’assegno dallo scorso luglio molte non sono più in grado di saldare fatture e bollette col rischio di distacco delle utenze, del necessario sostegno economico negli ultimi mesi del 2020 ma si impedirà le stesse della possibilità di agganciare l’ammortizzatore sociale per il 2021".

"Siamo di fronte ad una possibile bomba sociale e le OO.SS. Confederali ritengono necessario uno sforzo straordinario di tutte le Istituzioni, a tutti i livelli, soprattutto quelle locali, per disinnescarla. CGIL, CISL, UIL Territoriali comunicano la loro ferma determinazione a porre in atto tutte le iniziative necessarie a sbloccare la situazione se nell’arco di pochi giorni non interverranno notizie positive in merito da Governo e Regione", concludono Briganti, Capuano e Tarquini.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604