L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Il consigliere comunale Edilio Terranova Il consigliere comunale Edilio Terranova

Centro diurno di Pontecorvo, un positivo: utenti e operatori in quarantena. Terranova: basta attese per il tracciamento

Il consigliere comunale di Cassino Edilio Terranova - nella qualità di presidente dell'associazione "Il ponte per l'isola" - ha inviato una lettera Pec al Direttore Generale della ASL di Frosinone Dr.ssa Patrizia Magrini e per conoscenza al Direttore di Prevenzione ASL Dottor Giancarlo Pizzutelli  in data 16/10/2020 avente per oggetto la  chiusura del centro diurno per disabili “Il Ponte di Eureka” di Pontecorvo: "Pur comprendendo il momento particolare e l’evoluzione che ha preso la  seconda ondata del Covid 19 - si legge nella missiva -, con allarmante salita dei casi positivi e dell’impegno che la Asl sta mettendo in questa seconda fase, come Presidente dell’associazione “Il Ponte per l’Isola” di genitori e familiari dei ragazzi che frequentano il centro in oggetto, mi preme portarLa a conoscenza che il distretto di Cassino-Pontecorvo necessita al più presto di nuove risorse per fronteggiare l’emergenza in atto. Tante sono le problematiche che quotidianamente stanno affrontando che non possono sicuramente raggiungere l’obiettivo con le attuali forze a disposizione. Con la presente La porto a conoscenza di quanto segue: E’ trascorsa una settimana, da quando si è avuta notizia che una dipendente del Centro diurno Il Ponte di Eureka  di Pontecorvo, è stata trovata positiva al tampone per il covid 19. A seguito di tale evento, il direttore del Consorzio di Servizi Sociali del Cassinate Emilio Tartaglia, sentito il responsabile della sicurezza del centro in oggetto, ha provveduto immediatamente, come da protocollo, a far chiudere il centro, unitamente a quello di Piedimonte San Germano, quest’ultimo solo in via precauzionale, per permettere una nuova sanificazione prima della sua riapertura, cosa che puntualmente è avvenuta il lunedì successivo".

"Nonostante il fatto che la persona positiva fosse stata contattata dalla ASL per sapere dove lavorava - spiega Terranova -, sembrerebbe che a ieri non le sia stato ancora chiesto l’elenco delle persone, colleghe di lavoro, ragazzi e familiari, con le quali è venuta a contatto ed invitarli a fare il tampone di controllo. Cosa devono fare i ragazzi, i dipendenti del centro diurno di Pontecorvo e le loro famiglie? Faccio presente che molti genitori di questi ragazzi lavorano e pertanto senza una vostra doverosa indicazione si stanno recando probabilmente al lavoro con conseguenze in caso di loro positività facilmente immaginabili. Devono considerarsi in quarantena perenne o qualcuno della Asl si degna di dare una comunicazione ufficiale, come ha fatto negli altri casi? Le chiedo, cortesemente, di verificare se effettivamente si è in ritardo con il tracciamento rispetto al positivo riscontrato nel centro, questo è quanto mi risulta, e comunque di attivarsi ad accelerare ed attuare tutti gli altri atti conseguenziali per informare e proseguire come da protocollo".

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604