L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Nesta in conferenza Nesta in conferenza

Frosinone-Ascoli, Nesta: «Sfatiamo il tabù "Stirpe"»

«Sicuramente abbiamo lavorato per portare su quei giocatori che erano indietro di condizione. Abbiamo fatto dei passi in avanti ma bisognerà vedere se saremo in grado le tre partite ravvicinate che ci attendono». Sono le parole pronunciate ieri in conferenza stampa da Alessandro Nesta in vista del match di oggi pomeriggio (dalle 19 probabile si passerà alle 18, decisioni ufficiali attese a breve, ndr) contro l'Ascoli
Sfatare il tabù “Stirpe” -
Sfatare il tabù casalingo è la mission dominante, considerando la striscia negativa che da tempo accompagna le uscite interne del Frosinone: nelle ultime dieci gare casalinghe, includendo anche quelle relative alla passata stagione, è stata conseguita soltanto una vittoria. Dati incredibili ai quali è indispensabile dare una sterzata. «In casa facciamo fatica, è un interrogativo che ci poniamo anche noi. Domani, oltre a dare continuità alla vittoria di Venezia, è arrivata l’ora di tornare a vincere in casa. Vogliamo sfatare questo tabù. Troveremo davanti un’ avversaria abbastanza nuova con tanti stranieri che dovranno ambientarsi e questo non è facile. Parliamo di una squadra fastidiosa, ha un organico di livello e un budget a disposizione importante. Sarà una partita dura».
 

Covid-19 e bolla? Il pensiero -
Il numero di casi positivi al coronavirus di calciatori aumenta sempre più ed il dibattito in merito al come portare avanti le competizioni è acceso. L’ipotesi bolla stile Nba non trova, però, l’appoggio di Nesta: «Io credo che la ‘bolla’ sarebbe molto complicato attuarla in un tempo così lungo. Penso invece che ci stiamo abituando lentamente a questo modo di vivere il calcio: agli stadi vuoti, a qualche positivo, ai problemi per i tamponi. Questa dovrà essere la normalità. L’unico obbligo che dobbiamo avere è quello di tenere in vita questo mondo del calcio, ognuno per quello che gli compete. E per tenerlo in vita dobbiamo venire a lavorare, farlo in maniera sana ed attenta. Perché i rischi li corrono tutti e per questo è importante agire in maniera capillare».

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604