L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Una splendida Alfa Romeo Giulia sulla piattaforma italiana Giorgio. Sarà ricordata come l'ultima vettura tricolore insieme a Stelvio? Una splendida Alfa Romeo Giulia sulla piattaforma italiana Giorgio. Sarà ricordata come l'ultima vettura tricolore insieme a Stelvio?

Fca, bilancio ok per le vendite di settembre in Europa: piu' 11,8 per cento rispetto al mercato piatto

Dopo l''altalenante periodo estivo, in cui il mercato dell''auto europeo e' cresciuto a luglio per poi frenare agosto, settembre e' nuovamente in crescita con 1.300.000 immatricolazioni nell''Unione Europea piu' Paesi Efta e Regno Unito, in aumento rispetto allo stesso mese del 2019 dell''1,1%. Con oltre 77.800 registrazioni - la crescita ottenuta da Fca e'' pari all''11,8%, a fronte di un mercato sostanzialmente piatto.

Le immatricolazioni del progressivo annuo sono ancora molto lontane e poco significative nel confronto con i risultati del 2019. Infatti, la chiusura da marzo a maggio delle attivita'' non necessarie - tra cui le concessionarie e ogni punto di vendita di automobili - e le incertezze ancora presenti in giugno e nei mesi successivi, si riflettono negativamente sulle vendite dell''anno: complessivamente le immatricolazioni nei primi nove mesi del 2020 sono 8.568.000 in calo rispetto allo stesso periodo del 2019 del 29,3% rispetto al -32,9% di agosto.

Durante il lockdown, per ovviare parzialmente alla chiusura totale delle attivita'' commerciali, Fiat Chrysler Automobiles aveva attivato alcune iniziative per permettere ai clienti di contattare i consulenti di vendita Fca e acquistare una vettura. Vantaggi concreti che hanno permesso ai clienti, in un momento particolarmente complesso, di scegliere in totale tranquillita'' il proprio mezzo di trasporto e che si ripercuotono positivamente sulle vendite di settembre, in forte crescita rispetto al risultato medio ottenuto da quasi tutti i principali Paesi. Come detto nel mese,

Fiat Chrysler Automobiles immatricola 77.800 vetture - pari a una crescita dell''11,8%. Fca migliora quindi in modo significativo la quota raggiungendo il 6% rispetto al 5,4% dell''anno scorso. Per quanto riguarda i risultati dei marchi, vanno segnalati in modo particolare quelli ottenuti da Jeep, Lancia e Fiat. Jeep immatricola quasi 14.800 vetture, per una crescita del 24,7%, e raggiunge una quota dell''1,1%, +0,2 punti percentuali rispetto a settembre 2019. Lancia con poco meno di 4.700 registrazioni, registra un aumento delle vendite del 12,4%, con quota allo 0,4%, +0,1 punti percentuali. Fiat nel mese registra quasi 53.900 vetture (+10%) e ottiene una quota del 4,1%, +0,3 punti percentuali. Sostanzialmente stabile Alfa Romeo, con oltre 4.100 immatricolazioni e quota allo 0,3%.

Oltre alla crescita ottenuta in Italia, dove Fiat Chrysler Automobiles incrementa i volumi del 17,5% in un mercato che cresce del 9,5% (Jeep +24,3%, Fiat +19,1% e Lancia +12,5%), altrettanto positivi sono i risultati ottenuti in Germania e in Spagna. Nella prima nazione (dove il mercato cresce dell''8,4%) Fca migliora le vendite del 23,5% (Alfa Romeo +56,9%, Fiat +26,7%, Jeep +11%) mentre in Spagna (-13,4% la perdita del mercato) il risultato Fca e'' in controtendenza: +5,7%, e crescono anche Fiat (+9,1%) e Jeep (+5,3%). Ovviamente e' ancora molto negativa la situazione del mercato dell''auto nel progressivo annuo.

Da gennaio a settembre Fiat Chrysler Automobiles immatricola 490.200 vetture ottenendo una quota del 5,7%. Fiat immatricola 348.500 auto, per una quota del 4,1%, Jeep 84.750 (1%), Alfa Romeo 24.500 (0,3%) e Lancia poco piu'' di 29.400 (0,3%). 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604