L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Il Maestro Raffaele De Cesare Il Maestro Raffaele De Cesare

In ricordo del Maestro Raffaele De Cesare, artista e uomo di grande sensibilità

«Sabato 16 ottobre ci ha lasciato il grande  Maestro Raffaele De Cesare, fondatore della Music Center De Cesare 1960, una delle prime scuole di musica del frusinate. Il Maestro nasce come fisarmonicista a Caserta nel lontano 1930. Bambino sensibile, timido e riservato, riesce ad essere se stesso solo nel mondo musicale, dove ben presto si fa notare. Si trasferisce a Cassino nel dopoguerra, dove intraprende lo studio del pianoforte, del canto e della composizione. Insegnante di alto livello, partecipa come autore e compositore di molti brani al Festival delle Rose di Napoli, riportando sempre prime posizioni.

Formatosi come compositore alla Scuola napoletana, risente gli influssi di questa nelle sue composizioni e tecniche di insegnamento. La sua passione per la composizione lo porta a scrivere manoscritti di alta qualità musicale per lo studio del solfeggio e per le prove d’esame per il conseguimento della licenza di solfeggio e teoria musicale presso i Conservatori di Stato. Collabora con molte case discografiche, riportando al suo attivo numerose incisioni di notevole successo.

Ha costruito con la sua amata Giulia una famiglia solida, unita e piena di valori, con i4 figli Ferdinando e Guido, Anna ed Angelo e tanti nipoti. L’amore per la musica è stato così trasmesso ai suoi figli e nipoti, i quali hanno ereditato da lui la stessa passione. È stato insegnato loro ad inseguire i propri sogni e le proprie inclinazioni musicali. Costanza, sacrificio, impegno, perseveranza, ma soprattutto tanta passione e amore verso questa nobile arte hanno fatto si che potesse mettere al servizio dei suoi allievi tutto il suo sapere. Con dedizione sono stati seguiti e guidati diventando, molti di loro, validi professionisti nel settore. I suoi insegnamenti hanno davvero fatto crescere generazioni di musicisti. Lui che ha insegnato a riconoscere le prime note ai più grandi musicisti della zona, lui che con calma e pazienza infinita faceva lezione a tutte le ore e amava i suoi allievi.

Ha lasciato tutti sgomenti, con un grande peso sul cuore. È andato via così in punta di piedi, con estremo silenzio ed eleganza, nella sua meravigliosa casa, facendo sì che i suoi figli e tutte le persone che gli volevano un gran bene potessero dargli un ultimo saluto. In casa sua non è mancato il suono del pianoforte, il suo pianoforte, suonato da suo nipote Alfredo con le ultime composizioni scritte. Si, perché la musica era rimasta sempre a fargli compagnia, lo vedevi lì con le sue cuffie e con le mani sul suo pianoforte.

Domenica, tutte le persone che gli volevano bene lo hanno salutato nella chiesa di San Giovanni in Cassino, un saluto degno della sua grande persona, un saluto composto, elegante, ma anche doloroso. I suoi amati nipoti, quelli che lui aveva indirizzato verso la musica, lo  hanno omaggiato suonando “Sempre nel cuore”  durante la solenne cerimonia: una delle più belle composizioni che lo stesso Raffaele De Cesare ha scritto.

Uomo discreto, riservato ed elegante, con lui va via un pezzo di storia di questa città. Tutti lo ricorderanno per la sua bontà d’animo, compostezza e professionalità ma soprattutto per il suo grande amore per la musica. Una dedizione assoluta, che ha saputo modellare nel corso della sua esistenza per poterla lasciare in eredità a chi lo ha amato. Lui…il maestro che nessun allievo dimenticherà mai, lui il miglior nonno, marito, padre e amico che si possa desiderare. Lui….UN GRANDE MAESTRO DI MUSICA E DI VITA!».

Eugenio e Graziella 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604