L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Alessandro Nesta Alessandro Nesta

Nesta spinge il Frosinone ma avverte: «A Pescara sarà dura»

E’ il giorno della vigilia, domani pomeriggio (ore 16) il Frosinone chiuderà l’infuocato trittico di impegni ravvicinati con la sfida esterna sul campo del Pescara.
Un impegno tutt’altro che semplice, a differenza di quello che indica in maniera superficiale l’attuale classifica con l’ultimo posto occupato dal Delfino a quota un punto. Sei in meno rispetto ai sette posseduti dai Ciociari, reduci da tre risultati utili consecutivi. A meno di ventiquattro ore dalla partita dell’ “Adriatico”, ha parlato in conferenza stampa l’allenatore giallazzurro, Alessandro Nesta. «Saranno importanti - ha detto - sia la condizione fisica che la concretezza sottoporta. Questa è la prima volta nella stagione in cui giochiamo tre partite in 8 giorni. I calciatori non sono ancora abituati al ritmo di impegni così ravvicinati ma qualcuno dovrà pure giocarle. Sugli attaccanti, sono abbastanza tranquillo. Tutte le squadre non hanno omogeneità per una serie di motivi: chi sta meglio, chi peggio, chi proviene da un infortunio, chi è arrivato dopo. All’inizio è un problema di tante formazioni, sappiamo bene chi deve lavorare di più e chi meno».

Dopo l’Entella la squadra era delusa - 
Dopo il pari con l’Entella, al termine di una gara ampiamente dominata, il mister del Leone ha trovato la squadra delusa: «Un po’ arrabbiata nel modo giusto. Tutti hanno avvertito il rammarico di non aver portato a casa la vittoria. Una squadra consapevole che sta migliorando allo stesso tempo la qualità di gioco, la padronanza del campo, ha imparato a non far uscire l’avversario dalla propria metà campo. Passi in avanti sono stati fatti e sappiamo che dobbiamo compierne altri».

Maiello e Parzyszek-Novakovich, il punto - 
Ovviamente, domani potrebbero concretizzarsi delle rotazioni sul fronte undici titolare. Nesta in conferenza ha parlato di Maiello, il quale potrebbe finire nel calderone: «Nel caso, abbiamo altre soluzioni. Raffaele ha corso tanto, ha fatto un buon avvio di campionato, è un elemento molto importante per noi. Vediamo se ha recuperato alla fine l’allenamento. E faremo le nostre valutazioni. Carraro prima di venire qui si è allenato dentro casa ed è chiaramente un po’ indietro nella condizione. Anche Vitale è un’alternativa come lo sono altri giocatori in quel ruolo». Su una possibile convivenza in attacco tra Parzyszek e Novakovich, l’allenatore si è così espresso: «Potrebbe essere una soluzione. Novakovich nell’ultima gara aveva accusato un fastidio alla caviglia. Andrija deve lavorare, giocare e crescere perché una struttura fisica come la sua deve prendere i giri». Sul gioco delle coppie, Nesta ha aggiunto: «Tutti gli attaccanti devono capire l’importanza che assumono quando vengono chiamati in campo. Pochi allenatori possono permettersi di sostituire due punte al 60’ con altre due dello stesso livello. Abbiamo cinque cambi, quindi c’è la possibilità di modificare e far entrare chi rimane fuori all’inizio. E dal 70’ in poi ci troviamo a giocare un’altra partita, farlo con due punte fresche è un grande vantaggio. Bisogna solo capire il meccanismo». 

Non sottovalutiamo il Pescara - 
Sul vecchio amico Oddo e sul suo Pescara parole di grande stima: «E’ sempre un piacere incontrarlo, un ottimo allenatore. Massimo è stato compagno di squadra, un gran bravo ragazzo e devodire che noi ci seguiamo sempre. E poi sono curioso di conoscere anche che tipo di calcio propongono quelle persone, poi diventati allenatori, con le quali c’è un rapporto che prosegue nel tempo. Quando vai a Pescara non puoi mai sottovalutare. E’ impossibile quando ti trovi di fronte gente come ad esempio Galano e altri. La Serie B è talmente livellata che non puoi sottovalutare nessuno. Si può sbagliare partita perché l’avversario ti sorprende ma farlo perché lo hai sottovalutato è impossibile». 

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604