L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Una navetta che fa servizio tra Cassino centro e la Folcara Una navetta che fa servizio tra Cassino centro e la Folcara

Cassino, bus e contagi: botta e risposta tra i presidi di Itis e Scientifico

Da lunedì l’ordinanza regionale prevede che il 50% degli studenti resti a casa a seguire la DaD. Questo vuol dire, per chi conosce il sovraccarico dei trasporti da e verso la Folcara, che si potrà approfittare di questi 30 giorni per mettere mano al problema e trovare la soluzione tanto attesa. Almeno, è questo che si augurano, con modalità differenti, i due dirigenti scolastici del Liceo Scientifico e dell’Itis Majorana.

Perché differenti? Intanto, per una visione delle cose diametralmente opposta: se, infatti, il DS Salvatore Salzillo che dirige il “Pellecchia” spera sempre che il comune di Cassino si attivi finalmente per mettere mano alla viabilità, rendendola più fluida e meno caotica, il DS Pasquale Merino che dirige il “Majorana” tende a prendere ‘il toro per le corna’ e cercare soluzioni alternative.

Come quella del taxi-bus, ad esempio. Una proposta che prevede convenzioni con le aziende di bus turistici (bypassando la ditta Magni che gestisce il servizio navetta da Cassino e ritorno) e che sarà discussa martedì 27 nel consiglio d’istituto straordinario. Sul tavolo, l’invito a 3/4 ditte differenti. Mentre, è notizia di ieri mattina, l’incontro con la Cotral si è concluso con l’impegno di aumentare le corse.

«Da lunedì avremo il biennio in presenza e, dei quattro indirizzi del triennio in DaD, uno solo a settimana in presenza - sottolinea Merino - e quindi le navette saranno un po’ più vuote.  Ma 500 alunni in presenza nostri e più di 500 dello Scientifico sono comunque un numero considerevole di studenti che ogni giorno si riversa alla Folcara. Per questo motivo, ho scritto al mio collega nei giorni scorsi per programmare un incontro al fine di una organizzazione e pianificazione  comune che possa   tutelare  studenti e personale docente e non docente. Ma finora non ho avuto risposta».

E quella risposta l’abbiamo sollecitata anche noi, sondando il terreno con il prof. Salzillo, che ritiene non sia il caso «di cercare soluzioni alternative quando abbiamo già Magni che con meno di dieci minuti trasporta i nostri ragazzi. Piuttosto - sottolinea il preside del Pellecchia - mi preoccuperei che non vengano ridotte le corse in previsione della DaD. Questo sì che sarebbe un problema, perché allora avremmo un sovraccarico dei mezzi. Per quanto riguarda la pianificazione, ricordo al collega Merino che alla riunione in Comune della primavera scorsa c’ero solo io.

Da allora, purtroppo, a nulla sono valse le richieste di intervento per avviare i lavori sullo sterrato. Quelli sì che risolverebbero il problema, perché farebbero defluire i ragazzi che scendono alla rotatoria e possono entrare ed uscire da scuola con facilità. Purtroppo, dal comune non è mai arrivata la notizia di avvio dei lavori o la soluzione per rendere meno caotica la viabilità con la presenza di qualche vigile. Adesso, ci atteniamo alle indicazioni regionali e penso che sia sufficiente: da lunedì si rientra con il biennio in presenza e 5 sezioni a rotazione per quattro settimane».

E dunque, per adesso non ci sono altri punti di contatto. Ognuno va per la sua strada. Per quanto riguarda la lotta al coronavirus, invece, le risorse in campo sono al massimo e convergenti in entrambe le scuole. Lo Scientifico, infatti, ha appena acquistato altre costose apparecchiature per la sanificazione. Il Majorana, che opera con la sua task force anti-covid interna, ha previsto per la settimana prossima uno screening d’istituto. Un’azienda privata effettuerà all’esterno tamponi, test rapidi e sierologici su base volontaria a dipendenti, docenti e studenti.  

Rita Cacciami

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604