L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Beghetto in azione Beghetto in azione

Pescara-Frosinone 0-2, Nesta: «Alleno un gruppo forte, bisogna essere più cattivi»

PESCARA (3-5-1-1): Fiorillo; Drudi (31’ pt Galano), Scognamiglio, Jaroszynski; Ventola, Omeonga (1’ st Belloni), Valdifiori (26’ st Fernandes), Memushaj, Masciangelo; Maistro; Bocic (12’ st Busellato).

A disposizione: Radaelli, Alastra, Balzano, Bocchetti, Capone, Riccardi, Diambo.

Allenatore: Oddo.

FROSINONE (3-4-1-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Capuano; Zampano, Maiello, Kastanos (32’ Carraro), Beghetto (32’ st D’Elia); Rohdén (22’ st Tabanelli); Ciano (22’ st Dionisi), Novakovich.

A disposizione: Iacobucci, Trovato, Salvi, Curado, Tribuzzi, Vitale, Parzyszek.

Allenatore: Nesta.

Arbitro: Gariglio di Pinerolo. 

Marcatori: 6’ pt Ciano, 5’ st Novakovich.

Il Frosinone sbanca l'Adriatico di Pescara sull'asse Ciano-Novakovich, imponendosi col punteggio di 0-2. Il fantasista di Marcianise apre le danze al 6' del primo tempo, servito proprio dall'attaccante statunitense che al 5' della ripresa sigla il gol del raddoppio. Quarto risultato utile consecutivo per i Ciociari che volano al terzo posto in classifica a quota 10 punti. "Sono contentissimo dei miei attaccanti, di chi gioca dall’inizio e da chi entra. Se vogliamo fare un altro passo avanti dico che bisogna essere più cattivi in alcune situazioni. Per me il primo tempo doveva finire 2-0. Il prossimo step è questo: capire quando l’avversario è in difficoltà ed essere più spietati. Ma sono molto contento di come stiamo interpretando le partite. E’ il secondo anno che sono qui, posso ribadire che questi ragazzi sono forti. Quando andiamo in pressione sull’avversario e quando abbiamo questo spirito, è difficile per tutti giocare contro di noi", così Alessandro Nesta nel post gara. "Per me - ha aggiunto - dobbiamo crescere in alcuni giocatori, dobbiamo portare tutti allo stesso livello. C’è chi sta meglio e chi ancora un pochino in ritardo, però ci arriviamo. Credo che fisicamente possiamo ancora migliorare". Su Novakovich: "E’ un soldato, è uno che lavora bene. Sta crescendo tantissimo, lo scorso anno ha fatto un passo in avanti, in questo avvio di campionato sta migliorando in maniera costante. Speriamo che prosegua, è un giocatore di struttura e tecnica importante: ha un grande potenziale da poter esprimere". 

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604