L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Roma, fa entrare i clienti dall'uscita di emergenza per aggirare il DPCM

Roma, facevano entrare i clienti da un ingresso secondario, aggirando così le disposizioni sulla chiusura imposta dal DPCM. Carabinieri di Roma Tor Bella Monaca e agenti della Polizia Locale di Roma Capitale – 6° Gruppo Torri – hanno fatto scattare alcune verifiche nel centro commerciale di via Amico Aspertini. Qui, i militari e gli agenti hanno scoperto che una delle attività presenti nella struttura aveva escogitato un metodo per aggirare la chiusura nei giorni festivi e prefestivi a centri commerciali e mercati imposta dal Decreto: infatti, nonostante il punto vendita avesse le serrande abbassate sul fronte strada, consentiva l’accesso dei clienti da una porta di servizio, adibita a uscita di emergenza, posta sul retro dell’attività, raggiungibile tramite il garage del centro commerciale.

All’interno, i Carabinieri e gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale hanno documentato la presenza di alcuni clienti, parte dei quali aveva già effettuato acquisti così come dimostrato dal numero delle ricevute fiscali emesse fino a quel momento. A carico dell’amministratore unico della società che gestisce l’attività commerciale è stata elevata una contravvenzione di 400 euro, nonché la sanzione accessoria della chiusura provvisoria del punto vendita per 5 giorni.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604