L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Marepanino: il lievito madre e il pescato del giorno

Quando tradizione e qualità si fondono e, in tempo di Covid, danno vita ad un nuovo modo di fare cucina: l’arte culinaria racchiusa in un panino: “marepanino”. Dall’unione del pane artigianale fatto con il lievito madre ed il pescato del giorno. Un nuovo marchio, un modo tutto nuovo a firma dello chef stellato Andrea Nacci del ristorante “Naturalmente Nacci” di Cervaro. Le limitazioni di questi mesi legate al Covid, la mobilità ridotta recentemente nella fascia oraria serale hanno spinto i fratelli Nacci, Andrea ed Angelo che da un decennio si distinguono nel settore della ristorazione, a guardare al futuro e proporre un panino con specialità di mare, le loro specialità, rivolgendosi ad una clientela ancora più vasta. Dalla cucina del ristorante “Naturalmente Nacci” alla tavola di casa. Ma c’è di più, il concetto di “marepanino” nasce dal desiderio di Andrea e sua moglie Carolina di avvicinare i bimbi alla cucina di pesce e unire la famiglia nel “gioco” di colori e sapori che esplodono, poi, intorno alla tavola. 

«Non necessariamente bisogna andare in un ristorante stellato per gustare piatti di qualità. Per questo abbiamo “inventato” un modo nuovo di proporre e far assaggiare le nostre specialità. Nei panini artigianali (dopo i corsi di panificazione con Iginio Massari) sono riprodotti i sapori della nostra cucina che è prevalentemente di pesce. Contribuiamo a rendere più innovativo il settore della ristorazione. Un panino di pesce non esiste. Nasce dall’unione della mia passione per il lievito madre - spiega lo chef Andrea Nacci - e dalle nostre specialità di mare. Da qui in modo semplice è nato “marepanino”. Anche il modo di confezionarlo è pensato nel dettaglio. Ad esempio per i bambini esiste l’“happy box” e all’interno della scatola c’è una sorpresa. Un modo per invogliare i bambini a mangiare pesce». 

La promozione del “marepanino” è partita la scorsa settimana, ma il progetto, tale è visto che guarda al futuro e prevede anche l’apertura di punti vendita, è datato un mese fa, quando “marepanino” ha avuto il suo copyright e il dominio è stato registrato. «In futuro “marepanino” avrà un suo punto vendita o potrebbe diventare un franchising. La tradizione con uno sguardo al futuro: i nostri hashtag sui social sono #ilfuturoemarepanino oppure #ilpesceincontraillievitomadre».

Come risponde la clientela? 

«Prendo spunto da un mio grande maestro che è stato Giancarlo Perbellini (due stelle Michelin) che mi ha sempre detto “non devi per forza essere un fenomeno ma devi avere tanta voglia di fare e crescere”. La clientela risponde oltre le nostre aspettative. La novità piace, ma lavoriamo per consolidare l’idea. Ho ricevuto anche i complimenti di alcuni colleghi che mi hanno fatto notare come il prodotto sia di qualità e sia studiato bene per diffondere la cultura del pesce anche per chi ha un budget più limitato. “Marepanino” è una novità assoluta, partendo proprio dalla forma che è per  metà cubica e per metà sferica. Volutamente strana e accattivante perché guardiamo al futuro con un’idea innovativa e stravagante». 

Per i curiosi, gli amanti del pesce e del pane si può seguire “marepanino” sui social, si può visitare il sito www.marepanino.it mentre per le ordinazioni (entro le ore 16) si può contattare il numero 329.4333149. 

E per Natale arriveranno anche i panettoni artigianali. «Da provare… Naturalmente!» ha esclamato Andrea Nacci.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604