L'Inchiesta Quotidiano OnLine
L'ex sindaco Domenico Corte

Coreno Ausonio / «Dalla maggioranza accuse, offese e bugie»

«Non è questo che ci aspettavamo dopo 16 mesi dall’insediamento della nuova amministrazione comunale. E soprattutto non se l’aspettavano i cittadini. Quand’è che finirà la campagna elettorale? Quando si smetterà di sbandierare falsità?» così esordisce l’ex sindaco di Coreno Ausonio, Domenico Corte, capogruppo di “Paese Nuovo”,  che incarna la minoranza consiliare. Minoranza che ha partorito un comunicato-manifesto molto duro nei confronti della giunta guidata dal sindaco Simone Costanzo. «Accuse, offese e bugie su debiti inesistenti e comunque con copertura finanziaria. Il sindaco e la maggioranza, a 16 mesi dall’insediamento, hanno illustrato la situazione amministrativa cercando di far passare messaggi sbagliati e falsi. Con attacchi studiati a tavolino e mirati, hanno elencato ingenti cifre di presunti debiti che non esistono, con l’unico intento di mettere in cattiva luce la precedente maggioranza e cercare di confondere i cittadini che iniziano a mostrare di non essere soddisfatti. Hanno presentato i conti... sbagliandoli tutti, dichiarando che si tratta “di criticità pesanti che incideranno su tutti i corenesi”, come a voler far credere: “Ci dispiace se non riusciremo a soddisfare tutte le promesse elettorali ma abbiamo ereditato questa situazione e quindi non possiamo mantenerle”. E’ tutto falso. Nell’ultimo bilancio consuntivo approvato ad inizio ottobre risulta che: a) il bilancio 20129 è stato chiuso con 294.047,17 euro in attivo (266.781,67 fondi accantonati e 27.263,20 fondi liberi); b) non risulta nessun debito fuori bilancio; c) le somme da pagare sono disponibili tra i residui e sono impegnate per ogni anno di competenza. Insomma non è stato lasciato nessun debito ingente ai cittadini di Coreno, non c’è stata nessuna distrazione di fondi e gli amministratori non dovranno impegnare altre somme per pagare fatture arretrate, perché c’è copertura finanziaria con soldi impegnati negli anni precedenti. I mancati pagamenti sono solo frutto di scarsa liquidità di cassa, dovuta anche ai ritardi dell’erogazione di contributi regionali e dei fomdi del governo centrale. Chiariremo punto per punto e lo fdaremo con i documenti alla mano, per smarcherare tutte le bugie della maggioranza e dare una corretta informazione visto che: a) nell’elenco delle somme ei mancati e ritardati versamenti, già artefatto ad hoc, sono stati inseriti anche i pagamenti del 2019 e 2020 che avrebbe dovuto fare l’attuale amministrazione; b) pur sapendo che le cifre dei pagamenti, richiesti da alcune società, non corrispondono alla realtà, ma erano molto inferiori, sono state elencate le cifre errate e non quelle reali; c) hanno dichiarato di aver regolarizzato il Durc ed invece l’Inps ha comunicato che in questo momento non potrebbe rilasciare un Durc positivo. Intanto ci aspettiamo che la maggioranza finisca la campagna elettorale e pensi ad operare» così si conclude il comunicato dei consiglieri comunali di minoranza di Coreno Ausonio.

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604