L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Uno scatto della diretta fb durante l'inaugurazione Uno scatto della diretta fb durante l'inaugurazione

Cassino, inaugurata online la casa rifugio "Essere Libera" gestita da Risorse Donna

Grande emozione, per l'assessora alle Pari opportunità del comune di Cassino, Maria Concetta Tamburrini, e per la presidente dell'associazione Risorse Donna, Elisa Viscogliosi, che hanno portato a compimento un obiettivo ragguardevole dal punto di vista sociale. Oggi pomeriggio, infatti, hanno inaugurato online la prima casa rifugio per donne maltrattate sorta sul nostro territorio, peraltro in un bene confiscato, grazie ad un progetto condiviso, ad un percorso di rete che vede come partner dell'associazione il comune, la regione Lazio e, novità in assoluto, un marchio leader dell'arredamento come Ikea. 

La lunga diretta moderata dall'assessora ha visto alternarsi, oltre al sindaco di Cassino Enzo Salera, le consigliere regionali Sara Battisti e Marta Bonafoni, l'assessora regionale alle Pari opportunità Giovanna Pugliese, il presidente dell'osservatorio regionale Sicurezza e legalità, Giampiero Cioffredi, la consigliera provinciale di parità, prof.ssa Fiorenza Taricone,  il leader di Ikea Communication Lorenzo Gonella. Non è mancata una suggestiva testimonianza da parte di Viviana, una delle tante donne che oggi sono 'libere' perché ha completato il suo percorso e si è riappropriata della sua esistenza segnata da violenze psicologiche e fisiche. 

Numerosi gli spunti e gli approfondimenti che sono emersi nel corso degli interventi, che hanno evidenziato come ancora ci sia molta strada da percorrere per un riscatto ed una emancipazione della donna, costretta ancora oggi a subire soprusi e discriminazioni anche sul posto di lavoro, a tutti i livelli.   

La casa si compone di 4 appartamenti monolocali in cui ogni donna con i propri bambini/e avrà a disposizione un suo spazio indipendente in cui ritrovare in serenità la propria dimensione. Al tempo stesso non sarà mai sola poiché affiancata dalle operatrici, donne specializzate che quotidianamente sostengono i loro percorsi.  Due le grandi novità: lo Sportello Donna dedicato ai  percorsi di emancipazione ed inserimento nel mondo del lavoro per le donne che saranno ospiti nella casa, ma anche alle esterne che vivono particolari situazioni di difficoltà; lo spazio minori “Libera..Mente”, un luogo dedicato al sostegno dello sviluppo psicofisico e all’elaborazione del trauma della violenza assistita.

 

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604