L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Bandi in scadenza Bandi in scadenza

Bandi della Regione Lazio in scadenza a dicembre, focus on

Continuiamo ad aggiornare i lettori dell’Inchiesta sui bandi in scadenza: un riepilogo delle iniziative a sostegno di PMI, terzo settore e Comuni nella Regione Lazio a contrastare le conseguenze della pandemia.

 

La Regione Lazio continua a elaborare misure a sostegno delle realtà locali attraverso la messa a disposizione di contributi che possano mitigare le conseguenze della pandemia sul tessuto socio-economico della regione.

In questo articolo abbiamo raccolto i bandi appena aperti e che scadranno a brevissimo, destinati ad imprese, associazioni e Comuni del Lazio.

 

“Ciociaria – aria di emozioni”

La pandemia ci ha costretti a limitare gli spostamenti, ma non ci impedisce di apprezzare le bellezze che sono proprio a due passi da noi. Con questo spirito la Regione Lazio ha deciso, nell’ambito del progetto “RipartiAmo tourism”, di promuovere progetti rivolti agli abitanti della regione e nello specifico della provincia di Frosinone, finalizzati alla valorizzazione, dei borghi, delle attrattive storiche e naturalistiche e delle attività culturali del territorio. I progetti presentati dovranno svolgersi esclusivamente all’aperto, nel rispetto di tutte le normative vigenti in materia sanitaria, e nel periodo dal 27 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 (escluso il 31 dicembre 2020).

 

Chi può partecipare?

  • associazioni iscritte all’albo di cui all’art. 9 L.R. n. 22/1999;
  • associazioni Pro Loco iscritte all’Albo regionale delle Associazioni Pro Loco del Lazio;
  • soggetti abilitati all’esercizio di attività didattiche

 

Potranno essere coinvolti nei progetti anche i Comuni del territorio della provincia di Frosinone nonché cooperative e imprenditori della Regione Lazio.

 

Quota contributo: max. € 3.000 se il progetto è presentato da un soggetto singolo;

Quota contributo: max. € 5.000 se il progetto è presentato da un partenariato

 

Scadenza: 14 dicembre 2020

 

Ristori Cinema

Uno stanziamento straordinario a sostegno del comparto cultura, gravemente colpito dall’emergenza COVID-19, e nello specifico con € 1.700.000 con contributo una tantum destinati agli esercenti cinematografici.


Chi può partecipare?

I beneficiari dei contributi sono: 

  • Cinema o sala cinematografica
  • Esercizio cinematografico
  • Impresa unica
  • Multisala

 

Contributo a fondo perduto da € 4.000 a € 10.500

(fino ad un max € 60.000 per singolo cinema, in funzione numero di giorni di apertura del cinema, escluso il giorno/i giorni di chiusura settimanale; escluse le eventuali proiezioni effettuate all’aperto, es. arena, nel periodo 24 agosto 2020/ 25 ottobre 2020).

 

Scadenza: 21 dicembre 2020

 

Teatri

€ 1.300.000 per contributi una tantum destinati ai gestori di teatro che si dedicano all’organizzazione e programmazione continuativa di attività di teatro, musica e danza (programmazione nell’ambito dello spettacolo dal vivo)

 

Chi può partecipare?

  • Gestori di teatro

 

Contributo a fondo perduto da € 12.000 a € 53.000

(fino ad un max € 60.000 per singolo cinema, in funzione del numero dei posti in agibilità destinati a teatro, musica, danza).

 

Scadenza: 21 dicembre 2020

 

 

Ristori Associazioni culturali e di Promozione Sociale (APS)

Un bando € 4.000.000, destinato alle attività culturali e di animazione finalizzate alla promozione sociale del territorio realizzate sul territorio dalle APS attive nella promozione artistica e culturale, nella produzione e/o nella formazione. Un sostegno al Terzo Settore che da sempre svolge un ruolo essenziale nel tessuto economico e sociale della Regione e che in questo periodo di emergenza sanitaria ha dovuto fronteggiare le problematiche emerse e le restrizioni alle proprie attività.

 

Chi può partecipare?

I beneficiari dei contributi sono:

  • Associazioni Culturali
  • Associazioni di Promozione Sociale (APS)

nei settori della promozione artistica e culturale, nella produzione e/o nella formazione.

a) Contributi a fondo perduto di importo pari ad € 5.500,00 in favore dei soggetti che organizzino attività culturali e artistiche ma che NON abbiano anche la gestione di spazi deputati all’esecuzione delle predette attività;

b) Contributi a fondo perduto di importo pari ad € 9.000,00 in favore dei suddetti soggetti che, oltre ad organizzare attività culturali e artistiche, sostengano anche il costo derivante dalla gestione (locazione, comodato, concessione) di uno spazio polifunzionale deputato all’esecuzione delle predette attività.

 

Scadenza: 21 dicembre 2020

 

 

Ristori Associazioni Sportive Dilettantistiche e Società Sportive Dilettantistiche

Il settore dello sport dilettantistico è uno dei più colpiti dall’emergenza COVID19, con ricadute sia sul piano sociale che economico. La Regione Lazio ha quindi stanziato circa € 2.000.000 per la concessione dei contributi a fondo perduto in favore delle Società Sportive Dilettantistiche (SSD) e Associazioni Sportive Dilettantistiche.

 

Chi può partecipare?

  • Società Sportive Dilettantistiche (SSD)
  • Associazioni Sportive Dilettantistiche (ASD)

a) Contributo a fondo perduto di importo pari ad € 1.000 in favore di soggetti che organizzino attività sportive e/o manifestazioni sportive ma che NON abbiano anche la gestione di spazi deputati all’esecuzione delle predette attività;

 

b) Contributi a fondo perduto di importo pari ad € 2.000 in favore di soggetti che oltre ad organizzare attività sportive e/o manifestazioni sportive abbiano anche il costo derivante dalla gestione (locazione, comodato, concessione) di uno spazio deputato all’esecuzione di attività sportive (a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo; palestre, piscine, campetti, etc.).

 

Scadenza: 23 dicembre 2020

 

“Solidarietà In Comune”: interventi per contrastare il disagio socio-economico di minori e anziani

ISMA, azienda pubblica di servizi alla persona, ha stanziato € 150.000 per contrastare le ricadute sociali della pandemia, soprattutto sulle fasce più deboli della popolazione, vale a dire anziani e minori. Negli anni, l’Ente ha promosso diversi progetti per contrastare le situazioni di disagio socio-economico, come la creazione di centri diurni e residenziali o interventi nelle scuole, oltre che servizi di carattere domiciliare.

La misura è rivolta ai comuni del Lazio per la promozione di interventi socio-assistenziali e di sostegno economico per nuclei familiari con minori e anziani che si trovino in condizioni di difficoltà.

Le azioni dovranno prevedere:

 

  • impiego di almeno il 50% del finanziamento richiesto per l’emissione di Buoni Spesa per generi alimentari a favore di nuclei familiari in difficoltà, presso esercizi commerciali convenzionati;
  • attivazione per la restante parte del finanziamento di interventi assistenziali in risposta ai bisogni e alle necessità emergenti, anche a carattere domiciliare, a favore di nuclei i cui componenti presentino patologie invalidanti e/o condizioni di fragilità psicofisica e sociale.

 

Chi può partecipare?

  • Comuni e Unioni di Comuni della Regione Lazio con meno di 15.000 abitanti nell’Area di Citta Metropolitana di Roma Capitale e delle Province di Latina, Viterbo e Frosinone.

 

Quota finanziamento: massimo € 12.500 iva inclusa (max 80% della spesa complessiva del progetto)

 

I finanziamenti verranno così distribuiti:

 

  • n°6 a favore di 6 comuni appartenenti all’Area metropolitana di Roma;
  • n° 6 a favore di 6 Comuni delle province del Lazio (2 comuni per provincia), ad esclusione di Rieti (in base al punteggio in graduatoria)

 

Scadenza: 31 dicembre 2020

 

Sul sito PROGEMEC sono presenti informazioni dettagliate per ciascun bando e i nostri uffici sono a disposizione per qualunque dubbio o domanda.

 

Alessia Mentella 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604