L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Una splendida Alfa Romeo Giulia sulla piattaforma italiana Giorgio. Una splendida Alfa Romeo Giulia sulla piattaforma italiana Giorgio.

Fca, a dicembre ulteriore calo del 17,58 per cento per le vendite di Alfa Romeo

In dicembre le vendite a marchio Fiat sono salite dello 0,98% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso a 19.519 unita', con una quota di mercato salita al 16,34%, quelle di Alfa Romeo sono scivolate del 17,58% a 1.664 unita', con una quota di mercato dell'1,39%. Le immatricolazioni del brand Chrysler/Jeep/Dodge sono scese del 5,13% a 5.458 unita', con una quota di mercato del 4,57%, mentre quelle di Lancia sono cresciute del 20,49% a 4.728 unita', con una quota di mercato del 3,96%. Va detto che nel 2020 il mercato italiano dell'auto ha subito una forte flessione rispetto all'anno precedente a causa delle contingenze legate all'emergenza Covid-19 e alla mancanza di incentivi strutturali.

Per questa situazione e' rimasto ancora molto condizionato il confronto delle immatricolazioni tra il 2020 e il 2019. Il gruppo Fca vede sei auto nella classifica delle prime dieci piu' vendute in Italia in dicembre. In particolare, la vettura piu' venduta si conferma la Fiat Panda, con 8.978 unita'. Al terzo posto si trova la Lancia Ypsilon con 4.728 unita' e al quinto la Fiat 500 con 3.155 vetture. Le altre auto in classifica sono la Fiat 500X, al sesto posto con 2.943 unita', la Jeep Compass al settimo con 2.725 e la Jeep Renegade al nono con 2.619 vetture.

Guardando all'intero 2020, le immatricolazioni del marchio Fiat sono state 211.297, in calo del 26,11% rispetto al 2019, con una quota di mercato in Italia salita al 15,29%. Il marchio Lancia ha immatricolato 43.023 unita', in discesa del 26,78%. Nel progressivo annuo le registrazioni di Alfa Romeo sono state 17.202, in calo del 33,53%. Per quanto riguarda, infine, i brand Chrysler/Jeep/Dodge le registrazioni nei 12 mesi sono state 59.598, il 26,9% in meno rispetto al 2019.

"Il piano di investimenti 2019-2021 per l'Italia di Fca e' a buon punto. La gran parte sono stati gia' fatti". Lo ha affermato Ferdinando Uliano, segretario nazionale della Fim-Cisl, in occasione di una conferenza stampa sulla produzione del gruppo automobilistico italo-statunitense di cui abbiamo dato conto su L'inchiesta-Quotidiano in edizione digitale, sottolineando l'importanza di aver "messo in sicurezza" il piano di investimenti per l'Italia prima della fusione con Psa. Nel 2021, ha ricordato il sindacalista, partira' la produzione del Ducato elettrico, ci saranno i restyling di Jeep Compass, Alfa Romeo Stelvio e Giulia, oltre alle versioni ibride di Fiat 500X, Jeep Compass e Renegade e Maserati Levante. Tra gli investimenti "particolarmente attesi" per il 2021, ha sottolineato Uliano, ci sono gli inizi della produzione di Alfa Romeo Tonale - secondo semestre dell'anno - e di Maserati Grecale - fine 2021 - in quanto andranno su "stabilimenti non saturi". In particolare, Alfa Romeo Tonale sara' prodotta a Pomigliano d'Arco e Maserati Grecale a Cassino.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604