L'Inchiesta Quotidiano OnLine

Itis Majorana Cassino, il grazie degli studenti a chi ha condiviso la protesta

«Siamo soddisfatti che dopo una settimana di sforzi, si cominciano a vedere i risultati. Le Istituzioni hanno dato prova che solo insieme si possono fare grandi cose.Per questo giovedì 28 gennaio, una piccola delegazione di rappresentanti sarà presente al tavolo con il Prefetto di Frosinone. Lì saranno evidenziati tutti i problemi di questi giorni, dalle fasce orarie inadeguate all'assenza di corse nei comuni più piccoli. Ora dobbiamo ringraziare tutti gli studenti che hanno aderito e soprattutto che ci hanno supportato con tutti i mezzi necessari per arrivare agli obiettivi che ci eravamo prefissati». 

A commentare gli ultimi sviluppi dopo le proteste che si sono protratte per tutta la settimana, sono gli studenti dell'Istituto Tecnico Industriale Statale “Ettore Majorana” di Cassino, in particolare il rappresentante degli studenti Davide Pio Valente, il rappresentante del corso Informatica Samuele Maisto e del corso Elettronica Emanuela Picano. Gli stessi che venerdì scorso si erano riuniti in assemblea con il dirigente scolastico, il prof. Pasquale Merino, per discutere delle problematiche emerse in seguito al loro rientro a scuola. Attraverso la protesta hanno cercato di ottenere maggiora sicurezza nei trasporti, manifestando contrarietà ai doppi turni previsti dalle ultime indicazioni relative al rientro stabilite dalla prefettura di Frosinone. 

Come noto, a parere degli studenti, tutta questa situazione risulta impossibile da gestire in quanto crea non pochi problemi soprattutto a coloro che giungono dai paesi limitrofi, costretti a raggiungere la scuola usufruendo di più mezzi di trasporto. Gli orari sono scomodi e determinano gravi problematiche sia per gli alunni in entrata alle 8,00 che per quelli in entrata alle 10,00 e in uscita alle 13,00 e alle 15,00. Visto l’aumento dei contagi in tutto il territorio regionale, i ragazzi non si sento tutelati e protetti.

Gli alunni a più riprese hanno voluto precisare: «Non protestiamo contro la scuola ma contro le istituzioni che non garantiscono sicurezza a noi e ai nostri cari». 

 

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604