L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Gaetano Ambrosiano, coordinatore provinciale di Articolo 1 - Leu Gaetano Ambrosiano, coordinatore provinciale di Articolo 1 - Leu

Coronavirus, rischio zone rosse in provincia. Ambrosiano (Art.1): basta meline, si intervenga

Diciotto nuclei familiari positivi e 5 contagiati nella sola giornata di ieri: il Comune di Torrice - poco più di 4700 abitanti - è a rischio di dichiarazione di "zona rossa" Covid da parte della regione Lazio. A chiedere misure urgenti per quel centro come pure per Monte San Giovanni Campano, altro centro tenuto sotto osservazione per l'incremento di contagi, è il coordinatore provinciale di Articolo 1 - Leu, Gaetano Ambrosiano. 

«È surreale il vuoto istituzionale e la mancanza di gestione dell’epidemia sars2 covid19. Ci sono comuni che hanno avuto un incremento esponenziale nel numero di contagi e cluster familiari - vedi Torrice e Monte San Giovanni Campano - ed ancora non si è arrivati a provvedimenti per il controllo e gestione dei casi nei territori per evitare la diffusione del virus»: lo denuncia appunto Ambrosiano. «Il virus - aggiunge - va anticipato e non inseguito quando oramai è diffuso. Queste sono le settimane cruciali anche per l’apparire della variante Inglese che sappiamo molto più aggressiva. Ora subito van­no prese decisioni nelle 24 ore di responsabilità a tutela del maggior numero di persone. Per le prossime due settimane siano messe in DAD le scuole e limitata la circolazione tra i comuni», chiede Ambrosiano.

«La Asl - aggiunge - provveda a dare informazioni più chiare e trasparenti senza perdersi dietro la melina della regione Lazio e del Presidente Buschini. Ci siano un’informazione e prese di posizione a tutela delle persone. Evitiamo il disastro di quello che abbiamo visto nelle ultime settimane nella gestione del doppio turno e trasporto scolastico: servono soluzioni concrete e non tavoli astratti scollati dalla realtá dove vengono rimpallate le responsabilità decisionali. Serve un’azione concreta nelle 48 ore dallo scoppio dei singoli casi per evitare di trovarci di fronte un azione fuori controllo. Nella speranza di non essere giá fuori l’esercizio di concrete ed adeguate azioni di tutela». «Pianificare la gestione dei cluster e contaggi nei vari comuni intervenendo nel modo più stringente possibile".

"Tutelare gli alunni e gli insegnanti tornando in DAD fino a che il quadro non sia chiaro. Ed i Sindaci svolgano un controllo più serrato nei territori di competenza evitando di fare il calcolo del consenso di voto, ricordo che il Sindaco per decreto è responsabile sanitario della comunità da lui rappresentata ed a lui spettano le decisioni nel merito. Il virus non è abituato alle concertazioni e mediazioni di convenienza della politica, il virus aggredisce in modo inesorabile e crudele», conclude il coordinatore provinciale di Articolo 1.

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604