L'Inchiesta Quotidiano OnLine
Foto di nonmisvegliate da Pixabay

Per poco, per sempre...la violenza sulle donne vista da un uomo

In amore ho vissuto gioie e dolori, soddisfazioni e delusioni, grandi e piccole storie, allontanamenti e avvicinamenti. Perché questa è la vita, in un rapporto normale tra uomo e donna.
Non c’è spazio per la violenza, per l’odio in una relazione paritetica tra maschio e femmina. Nessuno dei due è una proprietà dell’altro perché lo stare insieme deve essere il prodotto di un insieme di fattori che riguardano entrambi.

Se dovessi fare una scala di valori, porrei la complicità in cima a tutto. Invece, la realtà continua ad essere segnata dalla violenza dell’uomo rispetto alla donna.
Se non sarai mia, non sarai di nessun altro, come se una donna possa essere considerata una proprietà. Secoli di maschilismo infuso dalle tradizioni, dall’ignoranza e dalle credenze fondate su miti di duemila anni fa continuano a condizionare la quotidianità delle persone in un Paese che, solo da pochi anni, ha abrogato il delitto d’onore.
Il tradimento giustificato per l’uomo inaccettabile per la donna, in un contesto incivile per troppo tempo considerato la normalità.

E oggi ancora violenza sulle donne, massacrate dai loro compagni che non si rassegnano. Purtroppo, non c’è un vaccino, ma possiamo iniziare per davvero a cambiare le cose.
È la scuola l’elemento rivoluzionario che può modificare questa terribile realtà. Dalle materne vanno insegnati i valori di rispetto e uguaglianza tra i sessi. Dobbiamo trasformare l’eccezionalità in normalità.

Bambini e bambine devono crescere consapevoli che le differenze tra di loro sono solo fisiche. Diritti, doveri, opportunità devono essere identici. Non un rosa per forza, così come non un celeste a ogni costo. Il mio è un appello.

Cresciamo i nostri figli nel rispetto reciproco, non perché l’uomo deve essere cavaliere, ma semplicemente perché è giusto che non ci siano differenze in un rapporto che, nel tempo, forse si trasformerà in amore. Un amore sano e non malato che potrà finire, ricominciare o essere per sempre.

Marco Galli

Redazione L'Inchiesta Quotidiano

guarda anche

I commenti dei lettori

Chi siamo

EDITORE: Cooperativa Editoriale L'Inchiesta

Presidente: Ornella Massaro

Direttore Responsabile: Stefano Di Scanno

Email: redazione@linchiestaquotidiano.it

Dove siamo

Indirizzo: Via Lombardia 8 - Cassino

Telefono: (+39) 0776 328066

Fax: (+39) 0776 328066

P.IVA: 02662130604